« Torna indietro

Green Pass obbligatorio, ecco quando e dove in Puglia

Era già nell’aria da tempo, ma da ieri sono scattate le nuove norme per il Green pass obbligatorio che sarà realtà dal prossimo 6 agosto. Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi lo ha comunicato ieri a tutti gli italiani attraverso una conferenza stampa trasmessa a reti unificate e, fin da subito, sono partite le polemiche e l’Italia si è spaccata in due, tra favorevoli e contrari. Questi ultimi si sono già dati appuntamento in piazza nella serata di ieri, dove a Torino hanno manifestato tutta la loro contrarietà e fatto sentire la propria voce per quella che, secondo la loro opinione, è una dittatura che restringe la libertà altrui. Altre manifestazioni contro il Green pass obbligatorio nei luoghi ed esercizi pubblici si terranno domani in tante piazze d’Italia.

Green pass obbligatorio, le linee guida della Regione Puglia

La Regione Puglia, intanto, ha voluto comunicare le regole che entreranno in vigore con il Green pass obbligatorio dal prossimo 6 agosto e lo ha fatto attraverso il proprio sito ufficiale. Questo il contenuto del comunicato della Regione con le linee guida del green pass obbligatorio.

Dal 6 agosto sarà necessaria la Certificazione verde Covid-19 (Green pass) per accedere a determinati luoghi e attività, anche in zona bianca.

Dove è obbligatoria

  • Ristorazione al chiuso, con consumazione al tavolo
  • Spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive
  • Mostre, musei, altri istituti e luoghi della cultura
  • Piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, solo per attività al chiuso
  • Sagre e fiere, convegni e congressi 
  • Centri termali, parchi tematici e di divertimento
  • Centri culturali, centri sociali e ricreativi, solo per attività al chiuso.
    Sono esclusi i centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione
  • Attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò
  • Concorsi pubblici

A chi è richiesta

La Certificazione verde è richiesta alle persone dai 12 anni in su.

Chi controlla la certificazione

Il controllo del possesso di Green pass è riservato a titolari e gestori dei servizi e delle attività per cui è previsto l’obbligo. In caso di violazione è disposta una sanzione da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Se la violazione è ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio può essere chiuso da 1 a 10 giorni.

x