« Torna indietro

Controlli a tappeto a Gallipoli. Chiuso un locale, denunciato un giovane per omissione di soccorso

Gallipoli è il centro della movida estiva e nei mesi caldi si moltiplicano gli interventi delle forze di polizia. Ancora controlli a tappeto della Polizia di Stato nella città ionica, centro pulsante della movida notturna dell’intero territorio nazionale. Continua il giro di vite contro gli Ncc abusivi e contro i locali notturni che non rispettano le normative anticovid vigenti. Nella sola giornata di ieri, gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Meridionale” di Lecce, in servizio presso il Commissariato di Gallipoli come rinforzi estivi, durante i controlli a tappeto del territorio, hanno fermato e sottoposto a controllo di polizia altri due conducenti di navette. Sono entrambi risultati abusivi, cioè senza titolo autorizzativo e si aggiungono agli altri 9 controllati e sanzionati nei giorni scorsi. Ad entrambi, peraltro uno di loro già noto alle forze di polizia, è stata comminata la sanzione amministrava, ritirata la carta di circolazione e sottoposto a fermo amministrativo il veicolo, impropriamente usato per il trasporto di turisti.  

Controlli a tappeto a Gallipoli, gli altri provvedimenti

Nei giorni scorsi, inoltre, durante i controlli a tappeto previsti, è stato sanzionato e chiuso per 5 giorni un lido balneare di Baia Verde per violazione della normativa anticovid a seguito di assembramenti di giovani vacanzieri sorpresi mentre erano intenti a ballare senza rispettare il distanziamento e senza indossare le mascherine. Verso le ore 4 del mattino, sempre di ieri, infine, sul centralissimo Corso Roma di Gallipoli frequentato da numerosissimi giovani, una coppia di 20enni, a bordo di uno scooter, è stata violentemente tamponata da una macchina che poi si è data alla fuga senza prestare i soccorsi soprattutto alla ragazza che ha avuto la peggio con 7 giorni di prognosi. Grazie alla descrizione del veicolo ed alla targa, fotografata tempestivamente dai due malcapitati, gli agenti della squadra volante del Commissariato di Gallipoli, dopo pochi muniti e dopo aver perlustrato la strada che secondo loro la macchina avrebbe potuto aver percorso per fuggire, hanno rintracciato il responsabile dell’incidente stradale. Si tratta di un coetaneo originario di Bitonto che è stato denunciato per il reato di omissione di soccorso e lesioni a seguito di sinistro stradale. 

x