« Torna indietro

beretta

Estorsione alla sala giochi di Casal di Principe: si spacciava per emissario dei casalesi

L’appartenenza ai casalesi

Arrivata al culmine la vicenda accaduta a Casal di Principe, dove un uomo facendosi passare per appartenente al clan dei casalesi pretendeva soldi dal proprietario di una sala giochi.

Arresto

Nel pomeriggio dello scorso 9 agosto, i Carabinieri della Stazione di Casal di Principe (CE) e della Sezione Operativa della locale Compagnia, coordinati dai Magistrati della DDA partenopea hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli, nei confronti di C. T., cl. 1993 residente a san Cipriano d’Aversa (CE).

Tentata estorsione

Il provvedimento cautelare recepisce le risultanze investigative che hanno consentito di accertare la tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso posta in essere dall’arrestato nei confronti del titolare di una sala giochi di Casal di Principe, il quale proprio sotto la minaccia della paventata vicinanza con noti appartenenti al clan dei casalesi, avrebbe dovuto corrispondergli una somma di denaro.

L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente autorità giudiziaria. 

x