« Torna indietro

Novità per prenotare farmaci e prestazioni con obbligo dell’ordinazione elettronica alla Asl di Latina

Con una comunicazione apparsa questo pomeriggio sul proprio sito internet, la Asl di Latina ha voluto informare i propri utenti di alcune importanti novità, scaturite dall’attacco hacker subito dai sistemi informativi della Regione Lazio nella giornata di domenica 1agosto 2021.

Sistemiche sono tutt’ora fuori uso e di conseguenza “l’invio degli ordini elettronici deve essere considerato formalmente sospeso, e gli ordini per l’acquisto di beni e l’erogazione di servizi rientranti nell’obbligo dell’ordinazione elettronica, dovranno essere inviati per le vie tradizionali (mail, fax, o altro), in coerenza con quanto pubblicato sulla pagina dedicata al NSO della Ragioneria Generale dello Stato.

Si rende noto che, con riferimento ai soli ordini inviati per le vie tradizionali a causa della non accessibilità dei sistemi informatici, il mancato inserimento dei riferimenti costituenti la tripletta dell’ordine in fattura da parte del fornitore non sarà ostativo alla liquidazione della fattura medesima.

In considerazione del fatto che la fornitura promana da un processo di ordinazione non gestito tramite NSO, gli estremi dell’ordine, emesso per vie tradizionali, potranno essere indicati nel blocco dati ordini d’acquisto della fattura elettronica come segue : 2.1.2.2 con numero ordine asl e 2.1.2.3 con data ordine, valorizzando il campo 2.1.2.5 del codice commessa con il testo “#NO#”, come tra l’altro previsto nelle regole tecniche di NSO 4.9 al paragrafo 8.1.1 (dati da riportare nella FatturaPA)”.

x