« Torna indietro

Venice Hospitality Challenge, presentata l’ottava edizione in programma il 16 ottobre

30.9.2021 – Si disputerà sabato 16 ottobre l’ottava edizione della Venice Hospitality Challenge, la regata velica organizzata dallo Yacht Club Venezia e patrocinata dal Comune di Venezia che vedrà impegnati maxi yacht ed equipaggi in rappresentanza di quattordici hotel e luoghi di ristorazione della città, pronti a darsi battaglia sportiva nelle acque del Bacino di San Marco. L’evento rientra nel calendario delle celebrazioni per i 1600 anni dalla nascita della città ed è stato presentato ufficialmente nella mattinata di oggi, 30 settembre, all’Hilton Molino Stucky. Presenti tra gli altri il presidente dello Yacht Club Venezia Mirko Sguario, il direttore del Salone Nautico Fabrizio D’Oria e la presidente del Consiglio comunale di Venezia.

Le imbarcazioni a prendere parte al Gran Premio Velico della città di Venezia saranno però in tutto 16. Al via infatti anche “Il Moro di Venezia”, in rappresentanza del Salone Nautico, e “New Zealand Endeavour” che correrà per la Scuola Navale Militare “Francesco Morosini”. Tra gli skipper dei vari equipaggi alcuni tra i velisti più famosi a livello nazionale e internazionale, su tutti Mauro Pelaschier, noto agli appassionati per essere stato, nel 1983, il timoniere di Azzurra, la prima barca italiana a partecipare ad un’edizione dell’America’s Cup. 

La partenza, scandita dai getti dei rimorchiatori, è prevista per le 13.30. La prima parte della regata si svolgerà da San Marco verso il Lido, con un giro di boa posizionato tra il Lido e Sant’Elena. I velisti torneranno poi di fronte alla Giudecca, dove dovranno compiere un secondo giro di boa, per proseguire infine verso l’arrivo, nuovamente nel Bacino di San Marco. In caso di vento scarso è previsto un percorso alternativo e ridotto.

L’equipaggio vincitore riceverà il tradizionale Cappello del Doge realizzato in vetro di Murano. A commentare la competizione ci sarà un telecronista d’eccezione: Ruggero Tita, laureatosi campione olimpico nella classe Nacra 17 ai recenti Giochi di Tokyo in coppia con Caterina Banti.

Il pubblico avrà la possibilità di seguire la regata dalle rive del Bacino di San Marco, da Punta della Dogana, dalla Giudecca e dalle Zattere, nel rispetto delle attuali normative sanitarie.

Anche quest’anno, come nelle scorse edizioni, verrà messo in risalto il tema della sostenibilità e della salvaguardia degli ambienti marini, con il rinnovo, da parte del Comune di Venezia, del protocollo etico promosso dalla One Ocean Foundation volto alla diffusione, a livello internazionale, della consapevolezza sulle problematiche inerenti l’ecosistema marino. Le magliette della Venice Hospitality Challenge 2021 sono state perciò realizzate in modo completamente ecosostenibile, utilizzando materiali ricavati dagli scarti in PET delle bottiglie di plastica.

x