« Torna indietro

TikTok

Catania: ai domiciliari inneggia all’illegalità su Tik Tok

Un pluripregiudicato ai domiciliari è stato indagato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio, furto aggravato di energia elettrica nonché per invasione di edificio pubblico; lo stesso è stato trovato in possesso di diverse stecche di sostanze stupefacenti e materiale utile al confezionamento.

Il delinquente ha anche pubblicato sui social Tik Tok video caratterizzati dal disprezzo nei confronti delle regole e di ogni indice di buona condotta mostrando, altresì e con spavalderia, ingenti somme di denaro.

E’ quel che hanno scoperto gli agenti del Commissariato di Librino, quartiere della periferia di Catania dove risiede il pregiudicato.

Anche il padre, pluripregiudicato, è stato indagato in stato di libertà per gestione illegale di rifiuti speciali: nello specifico, ha illegalmente occupato un immobile dell’Iacp all’interno del quale abusivamente raccoglieva materiale ferroso non bonificato, pneumatici e rifiuti speciali vari riposti, tra l’altro, anche sulla pubblica via in modo tale da creare potenziale pericolo per l’ambiente.

Un altro pregiudicato è stato indagato in stato di libertà per il furto aggravato di diversi condizionatori presso un noto centro commerciale; a seguito di mirate perquisizioni un altro soggetto pluripregiudicato è stato indagato in stato di libertà per ricettazione poiché trovato in possesso di uno dei suindicati condizionatori e altro materiale di provenienza furtiva.

Inoltre, un altro residente di Librino è stato indagato in stato di libertà per ricettazione; nella circostanza, si presentava al Commissariato per sporgere denuncia di smarrimento della carta  di circolazione di un ciclomotore che guidava, tra l’altro, senza patente di guida; i poliziotti, insospettiti dall’atteggiamento, effettuavano mirati controlli che consentivano di accertare la provenienza furtiva del veicolo, che è stato, quindi, sequestrato.

Un altro uomo è stato indagato in stato di libertà per omessa denuncia di cessione armi.

Infine, di concerto con il Reparto Prevenzione crimine, sono stati eseguiti controlli su strada, elevate sanzioni per un totale di 18.775 euro e sequestrati diversi veicoli.

x