« Torna indietro

Autoscuole: il Comune al fianco degli operatori

il Comune al fianco degli operatori fin dal primo momento

Pubblicato il 9 Aprile, 2021

Dispiace la decisione della Motorizzazione civile sullo spostamento a Livorno degli esami per il rilascio della patente di guida. Dispiace apprendere la notizia del recente caso di positività al covid di un esaminando che ha costretto alla quarantena molti suoi compagni. Spiace specialmente il fatto che questo caso si sarebbe potuto evitare se la Motorizzazione avesse accettato di portare avanti le soluzioni che avevamo individuato.

Il Comune di Piombino, infatti, si è attivato subito proprio per venire incontro agli operatori e agli esaminandi: abbiamoimmediatamente individuato una soluzione che aveva risolto il problema, concedendo in uso locali di proprietà comunale proprio per svolgere i quiz. Soluzione che, tra l’altro, ben si accordava con le necessità di applicazione delle misure nazionali di contenimento della pandemia, non dovendo infatti ricorrere ad un pendolarismo difficilmente applicabile in questo periodo per raggiungere strutture particolarmente lontane.
Purtroppo, la Direzione provinciale della Motorizzazione civile ha deciso di non accordare più alle autoscuole la possibilità di effettuare le sedute dei quiz a Piombino; decisione che costringe 92 esaminandi mensili di questo territorio a recarsi a Livorno, con dispendio di energie e risorse proprie e con le difficoltà che la pandemia causa.
Abbiamo scritto alla Motorizzazione civile provincialeper conoscere le motivazioni che hanno portato a questa scelta e, al contempo, per riconsiderare la questione, anche alla luce della nostra disponibilità di mettere a disposizione locali idonei allo svolgimento dei quiz nella città di Piombino. Disponibilità che, comunque, rinnoviamo, in attesa che la Motorizzazione ci spieghi il perché di una decisione che ci lascia perplessi.

Francesco Ferrari, sindaco di Piombino