« Torna indietro

squali

Bimbo di 8 anni aggredito da 3 squali, salvato dalla coraggiosa sorellina

Pubblicato il 8 Agosto, 2022

Una terribile esperienza per una famiglia inglese in vacanza alle Bahamas, dove un bimbo di 8 anni ha seriamente rischiato di morire dopo l’attacco di 3 squali nutrice. Solo l’intervento della sorellina di 12 anni è riuscito a salvare il fratellino, che comunque ha riportato danni molto gravi.

Aggredito da 3 squali: la ricostruzione del tragico attacco

Secondo le ricostruzioni un bambino di 8 anni, Finley D., stava facendo un’escursione nell’area protetta di Compass Cay quando improvvisamente è stato aggredito da 3 squali.

Agghiaccianti le testimonianze dei presenti, che parlano di pezzi di carne che pendevano da entrambe le gambe del piccolo. I tre squali hanno azzannato le gambe di Finley che, disperato, urlava: “Non voglio morire” e la coraggiosa sorellina Emily di 12 anni è riuscita a trarlo in salvo.

Michael, padre 44enne di Finley, ha raccontato al quotidiano The Sun che aveva prenotato una vacanza estiva con i suoi tre figli alle Bahamas con i quali si è diretto verso la laguna popolata dagli squali, che in quel momento venivano nutriti dagli avanzi lanciati dalla folla dei vacanzieri.

“Improvvisamente – racconta Michael – ho sentito un urlo terrorizzato e ho visto dozzine di persone che si giravano verso Finley. C’era tanto sangue – conclude sconvolto – e pezzi della sua gamba penzolavano. Mio figlio avrebbe potuto essere ucciso”.

La corsa in ospedale e l’operazione

Il bimbo, tratto in salvo dalla sorellina, è stato immediatamente portato in ospedale dove ha subito un’operazione alla gamba di circa tre ore. Adesso è costretto a vivere su una sedie a rotelle e si potrà sapere di più sulle sue condizioni solo dopo che le ferite guariranno del tutto.

L’operatore Exuma Escapes, organizzatore dell’escursione, ha spiegato che la famiglia incautamente si è recata senza una guida in una zona della laguna che non rientra nel suo tour.

Gli squali nutrice sono tra le principali attrazioni naturali di Compass Cay e sono abituati alla presenza di umani, infatti si fanno fotografare e addirittura accarezzare senza problemi. Evidentemente qualcosa deve averli provocati o spaventati e così hanno aggredito il piccolo Finley.

Un episodio per certi versi simili si è verificato qualche giorno fa in Indonesia, dove un coccodrillo ha attaccato e sbranato un 15enne andato a pesca con gli amici.

Skip to content