« Torna indietro

Odessa

Il presidente del Consiglio europeo ha rischiato di morire a Odessa

Pubblicato il 9 Maggio, 2022

Il presidente del Consiglio europeo ha rischiato seriamente la vita, di entrare a fare parte del triste elenco delle vittime del conflitto scatenato da Putin in Ucraina.

Charles Michel
Charles Michel

Charles Michel è stato costretto a ripararsi in un rifugio antiaereo a seguito di un allarme per un raid missilistico russo durante la sua visita a sorpresa di oggi a Odessa.

La fuga d’emergenza ha interrotto il suo incontro con in premier ucraino Denys Shmygal.

La notizia è stata riferita da fonti dell’Ue.

“Affinché questa guerra possa concludersi abbiamo adottato sanzioni senza precedenti e abbiamo mobilitato mezzi umanitari, finanziari e militari come mai prima d’ora. Non siamo in guerra contro la Russia, lavoriamo per la preservazione dell’integrità dell’Ucraina, per la pace nel nostro continente. Ma sta solo all’Ucraina definire i termini dei negoziati con la Russia”, ha, intanto, detto il presidente francese Emmanuel Macron parlando a Strasburgo alla chiusura della Conferenza sul futuro dell’Europa.

E mentre Michel giungeva a Odessa, c’è stato un colloquio telefonico tra la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. “Nella giornata dell’Europa abbiamo parlato del supporto dell’Ue al percorso europeo dell’Ucraina. Non vediamo l’ora di ricevere le risposte al questionario per la candidatura a membro dell’Ue. La Commissione punta a dare il suo parere a giugno”, ha scritto von der Leyen in un tweet.

x