« Torna indietro

congiunzione giove saturno

Congiunzione Saturno-Giove, fotografata dall’Osservatorio del Righi: la “stella” che guidò i Magi

Fotografata dall’Osservatorio del Righi di Genova, poco dopo il tramonto del 26 dicembre, alle 17:47, la congiunzione Giove-Saturno da Marina Costa e Walter Riva dell’Osservatorio Astronomico.

Congiunzione Giove-Saturno: secondo Keplero

Secondo l’ipotesi di Keplero, astronomo e teologo luterano tedesco vissuto tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento, fu proprio una simile congiunzione fra Giove e Saturno avvenuta fra il 7 e il 6 aC a rappresentare la ‘stella’ seguita dai Magi, citata nel Vangelo di Matteo, mentre si recavano in adorazione del Gesù bambino. Simbolicamente, la congiunzione fra Giove e Saturno potrebbe aver suggerito ai Magi, che erano astrologi, che era venuto il tempo (Saturno) che un grande re (Giove) di giustizia (ancora Saturno) arrivasse a regnare sulla Giudea, perché la costellazione nella quale all’epoca avvenne la congiunzione era quella dei Pesci, simbolo di Mosè e per estensione di tutto il popolo ebraico.

Skip to content