« Torna indietro

Senza categoria

Mestre, il teatro incontra la disabilità: il 7 novembre arriva al Toniolo Paolo Ruffini con il progetto “Up & Down”

Il 5 e 6 novembre, incontri con lezioni aperte in cui il pubblico diventa protagonista

Biglietti in prevendita su Vivaticket e al botteghino del Teatro Toniolo

21.10.2021 – Domenica 7 novembre (ore 18.00) arriva al Teatro Toniolo di Mestre “UP & Down”, lo spettacolo ideato dall’attore e conduttore televisivo Paolo Ruffini con protagonisti gli attori e le attrici con Sindrome di Down della Compagnia Mayor Von Frinzius, diretta da Lamberto Giannini.

Uno spettacolo ironico, irriverente, che fa ridere e commuovere: Ruffini, sul palco assieme agli attori, affronta il significato della parola “disabilità”, fino a dimostrare che la loro dovrebbe definirsi “Sindrome di UP”! Un viaggio che racconta la bellezza che risiede nella diversità.

Il 5 e 6 novembre, inoltre, la Compagnia Mayor Von Frinzius organizza lezioni aperte al pubblico in cui gli spettatori si trasformano in attori.

Biglietti in prevendita su Vivaticket e al botteghino del Teatro Toniolo.

Lo spettacolo è sostenuto dal Settore Cultura del Comune di Venezia in collaborazione con DalVivo Eventi per promuovere l’accessibilità e l’inclusione a teatro: le arti performative diventano così uno strumento di intrattenimento, comunicazione ed educazione.

UP & Down”

È uno spettacolo comico e commovente, che racconta delle relazioni umane. Un’indagine diretta e poetica sulla società: l’ironia e l’irriverenza accompagnano il pubblico in un viaggio che racconta la bellezza che risiede nelle diversità e in cui si indaga sul significato della “normalità”, che probabilmente non esiste.

Protagonisti sulla scena, assieme a Ruffini, attori e attrici della compagnia teatrale livornese Mayor Von Frinzius. Nata nel 1997, collabora con l’associazione Haccompagnami ed è diretta da Lamberto Giannini. È composta da 97 attori, metà di essi sono persone con disabilità. Allo spettacolo “UP  & Down” prendono parte sei attori di questa compagnia: uno di loro è autistico e gli altri cinque hanno la Sindrome di Down.

Lo scheletro dello spettacolo è costruito sull’intenzione di Paolo Ruffini di realizzare uno straordinario One Man Show, con imponenti scenografie ed effetti speciali. Parte però una sequela di boicottaggi e rocambolesche interruzioni in cui gli attori fanno irruzione dimostrando di essere molto più abili di lui.

E facendo inoltre capire che ci sono tante persone che non sono abili alla felicità o all’ascolto, ma che alla fine siamo tutti diversamente abili, diversamente normali e meravigliosamente diversi.

Una rappresentazione dai connotati surreali e dagli sviluppi inaspettati con una forte connotazione di improvvisazione, che interrompe le liturgie teatrali e offre al pubblico una vera e propria esperienza in cui le distanze tra palcoscenico e platea si annullano, e alla fine attori e spettatori si trovano per condividere un gesto rivoluzionario: un grande abbraccio.

Paolo Ruffini porta in scena questo spettacolo assieme ad attori davvero UP con la sindrome di Down, ma saranno proprio loro a contagiare tutti con la “Sindrome di UP”!.

Lezioni aperte: il pubblico diventa protagonista

Nei giorni precedenti lo spettacolo, il 5 e 6 novembre, sarà invece possibile seguire le lezioni aperte organizzate dalla Compagnia Mayor Von Frinzius. Non si tratta di una semplice dimostrazione del lavoro che registi e attori conducono durante l’anno, ma una vera e propria “esperienza”, da vivere in prima persona, pronti a mettersi in gioco ed emozionarsi.

Priva di una scaletta o di un copione, segue semplicemente il pensiero del regista Lamberto Giannini, che guida attori e pubblico in un continuo susseguirsi di esercizi teatrali volti a fornire pillole fondamentali per la padronanza di un palco, dall’utilizzo della voce al riempimento degli spazi.

A questi si aggiungono coreografie e scene tratte dallo spettacolo “AUGENBLICK – Non ora”. L’impronta eterogenea di questa tipologia di evento permette agli spettatori di vivere un’esperienza multipla, come attori e come pubblico, mai in maniera passiva.

Biglietto lezioni spettacolo: posto unico 15 euro; in prevendita su Vivaticket e alla biglietteria del Teatro Toniolo; i giorni della lezione, alla biglietteria del Teatro del Parco Bissuola.

Biglietto spettacolo: intero 20 euro, ridotto 15 euro; in prevendita su Vivaticket e alla biglietteria del Teatro Toniolo. Riduzioni previste per i possessori del biglietto per le lezioni spettacolo, per i diversamente abili e loro accompagnatori.

L’accesso agli spazi avverrà secondo protocollo anti-contagio COVID 19 con obbligo di possesso di CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19 (GREEN PASS) come da Decreto Legge 23 luglio 2021, n. 105. Sono esonerati dall’obbligo i bambini sotto i 12 anni.

x