« Torna indietro

Natale e Santo Stefano all’Ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa: conforto e calore agli ammalati grazie alle iniziative dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della salute

Pubblicato il 27 Dicembre, 2021

Il giorno di Natale con il seminarista Alessio Leggio per portare i bambinelli ai malati ricoverati all’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa, quello di Santo Stefano per celebrare la santa famiglia di Gesù con un altro speciale rito al reparto di Ostetricia sempre nel nosocomio del capoluogo ibleo: sono stati questi i momenti caratterizzanti il periodo delle feste promossi dall’ufficio diocesano per la Pastorale della salute diretto dal sacerdote Giorgio Occhipinti.

“Nel primo caso – sottolinea don Occhipinti – è stato un momento molto emozionante. Anche perché la presenza di Alessio ha portato conforto a me e ai malati. Basta davvero poco per aiutare a sostenere chi sta male. A volte, soltanto la presenza. E il nostro seminarista si è dimostrato davvero bravissimo e idoneo per questo prezioso servizio. Nel secondo caso, tutto il personale del reparto si è unito alla nostra attività in una giornata per i credenti molto significativa. E pure in questa circostanza abbiamo cercato di garantire uno specifico supporto a chi sta attraversando un momento in cui ha bisogno di potere sentire il calore umano, cosa che, come tutti sappiamo, a causa della pandemia, ormai non accade più con la stessa frequenza di prima”.

Le iniziative in questione rientrano nel contesto delle iniziative predisposte dalla Pastorale della salute per il periodo natalizio.

Il giorno di Santo Stefano in Ostetricia al GpII
Don Occhipinti e il seminarista Leggio