« Torna indietro

OPERAZIONE MOVIDA: effettuato nella serata del 4 febbraio

Pubblicato il 5 Febbraio, 2022

 19 contestazioni di violazioni della normativa in materia di Codice della Strada

 20 persone identificate 

 1 sanzione amministrativa pari a mille euro

In relazione alle aree di questo centro cittadino che sono particolarmente attenzionate dalla Questura e come concordato con la locale Prefettura nella serata di ieri sono stati predisposti appositi servizi che hanno interessato via Cambini e le aree limitrofe. 
Già  sin dalle ore 20.45 si è potuta constatare la presenza di circa 500 avventori posti all'esterno dei locali pubblici ivi ubicati, con una situazione di particolare criticità rispetto all'osservanza delle vigenti disposizioni normative emesse per contrastare la diffusione del contagio da agente virale Sars-Cov-2.

Tramite l’impiego di alcune pattuglie della Polizia di Stato e della Polizia Municipale, si interveniva  al fine di disperdere gli astanti e di prevenire un maggior afflusso di persone, disponendo  l'accensione dei lampeggianti dei mezzi di servizio; con l'ausilio  del personale della Polizia Locale  - previa diffida a rimuovere i veicoli parcheggiati in sosta vietata su via Roma e su Via Marradi – si  procedeva ad elevare  n. 19 contestazioni di violazioni della normativa in materia di Codice della Strada a carico di altrettanti autoveicoli.

Contestualmente il personale preposto riusciva a tenere un confronto con i titolari degli esercizi commerciali in questione che venivano sensibilizzati a collaborare fattivamente nella gestione del fenomeno della movida in modo da evitare qualsivoglia problematica per l'ordine e la sicurezza pubblica. Poco dopo, in virtù del consistente deflusso di persone, la situazione veniva completamente normalizzata.

Tuttavia dalle ore 22.30 in via Cambini lato via Roma si radunava un folto gruppo di giovani e giovanissimi, taluni anche pregiudicati cittadini di origine non solo italiana ma anche stranieri.

Al fine di far tempestivamente rientrare la situazione di criticità veniva deciso di videodocumentare ogni dettaglio della situazione, procedendo alla identificazione   dei soggetti ivi presenti – in totale 16, di cui alcuni con precedenti, mentre il controllo amministrativo al medesimo locale portava all’elevazione di una sanzione amministrativa pari a mille euro per diffusione di musica in mancanza di prevista autorizzazione. Poco dopo il locale in questione decideva di chiudere e, conseguentemente gli avventori dalla zona iniziavano ad allontanarsi. 

Questa sera i servizi di prevenzione e controllo  verranno replicati.

Skip to content