« Torna indietro

Pedina la moglie col Gps per trovare l’amante e lo accoltella: arrestato

L’uomo che ha tentato di uccidere l’amante della moglie è stato arrestato per tentato omicidio.

Pubblicato il 10 Agosto, 2022

Curioso di sapere dove abitava l’amante della moglie, decide di pedinarla con il Gps e trova così la casa dell’amante. Una volta memorizzato il luogo qualche giorno dopo è ritornato lì e ha aggredito il rivale con un coltello.

I fatti

Questo è quanto accaduto a Roma dopo un fendente da parte del marito geloso nell’addome che ha perforato uno dei due polmoni all’amante. Inutile comunque si è rivelata la sua fuga perché la Polizia lo ha ritrovato in un sottoscala a poca distanza dal luogo in cui è avvenuto l’accoltellamento arrestandolo. Al momento la vittima, un 40enne romano, è in gravi condizioni e in pericolo di vita in ospedale. La rabbia dell’uomo è scattata quando ha visto tornare tardi la moglie. Così ha piazzato il segnale Gps sotto la vettura della moglie per scoprire in seguito dove abita l’amante e una volta individuato lo scorso fine settimana lo ha atteso nell’androne del palazzo e appena è uscito dall’ascensore lo ha accoltellato in diverse parti del corpo, tra cui le braccia, il volto e l’addome. I testimoni lo hanno visto mentre si allontanava, gettava il coltello e si toglieva la t-shirt ancora sporca di sangue per raggiungere il sottoscala in cui si è nascosto.

L’arresto e le cure in ospedale

I poliziotti del Commissariato Prenestino lo hanno trovato nel sottoscala mentre si cambiava la maglietta e lo hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio nei confronti dell’amante della moglie e poi trasportato in ospedale dove è stato medicato e in seguito dimesso. La vittima invece, dopo essere stata passato dal Policlinico, è stata trasferita all’ospedale Umberto I in cui si trova tuttora in fin di vita. Gli agenti hanno sequestrato il coltello da cucina utilizzato per aggredire l’amante e la maglia sporca di sangue.