« Torna indietro

Risparmio in bolletta con riscaldamento acceso: ecco alcuni trucchi

Pubblicato il 28 Novembre, 2022

Se in alcune zone si può evitare di accendere il riscaldamento fino a che non arrivano i mesi più freddi, in altre si inizia già dalla stagione autunnale. In quei posti in cui non si può evitare di tenere accesa la caldaia per un periodo prolungato, bisogna capire come risparmiare per non ritrovarsi a pagare delle bollette troppo salate. Risparmiare nel riscaldamento è possibile, senza per questo rinunciare al comfort o fare troppo rinunce. Per prima cosa dobbiamo capire se la nostra caldaia funziona ancora bene o se è il caso di procedere con una nuova installazione caldaia, più moderna e performante. Purtroppo i vecchi impianti risultano più dispendiosi in termini economici, quindi a volte vale la pena investire su un nuovo apparecchio: anche se all’inizio il prezzo d’acquisto sarà alto, risparmieremo molto sul lungo termine. Andiamo a vedere qualche trucco per risparmiare tenendo acceso il riscaldamento, basta qualche semplice abitudine per migliorare la situazione. 

Regola la temperatura della caldaia

Per risparmiare sul riscaldamento bisogna adottare alcune pratiche, come impostare la giusta temperatura che corrisponde ai 20 gradi centigradi, con un’umidità tra il 60% e l’80%. In questo modo non ci sarà uno sbalzo di temperatura troppo elevato tra l’interno e l’esterno dell’edificio, ottenendo un ambiente ottimale per vivere. Oltre ad evitare gli sbalzi termici, impostare una temperatura ideale consente di risparmiare il 15/20% in bolletta.

Regola la temperatura dell’acqua calda

Se utilizziamo la caldaia anche per la produzione di acqua calda, dobbiamo regolare la temperatura anche di questa, che deve avere un valore intermedio. Impostare la temperatura oltre i 45 gradi centigradi è uno spreco, dato che l’acqua diventa così calda da non poter essere utilizzata.

Non coprire i termosifoni

Un errore che fanno molte persone è quello di appoggiare indumenti sui termosifoni. Coprirli non è una buona idea, dato che devono essere liberi da barriere per funzionare correttamente. Evitiamo quindi di appoggiare i vestiti sui termosifoni in inverno per farli scaldare rapidamente, dato che aumenta i costi in bolletta e crea umidità. Controlliamo anche che la parete dietro ai termosifoni sia isolata correttamente, in modo da evitare la dispersione di calore.

Fai una corretta manutenzione

Molti impianti di riscaldamento funzionano male perché non vengono controllati periodicamente. La verità è che senza una corretta manutenziona la caldaia non può essere efficiente. Il consiglio è quello di fare sempre il controllo dei fumi e una pulizia dell’apparecchio una volta all’anno, possibilmente prima dell’accensione invernale. Fare un’adeguata manutenzione non solo riduce gli sprechi ma permette anche di avere un impianto più sicuro ed efficiente. 

Arieggia le stanze, ma solo al mattino

L’umidità è nemica degli ambienti, per questo è importante contrastarla arieggiando le stanze al mattino. Bastano 10 minuti al giorno per cambiare aria, l’importante è non tenere le finestre aperte troppo a lungo e non farlo mai mentre il riscaldamento è acceso. Aprendo le finestre la temperatura interna si abbassa notevolmente, quindi poi ci vorrà più tempo per riscaldare la casa e ottenere una temperatura ideale. 

Riduci la dispersione di calore

La dispersione di calore può incidere negativamente sui consumi, è importante investire in infissi e serramenti di qualità per porte e finestre. Questo però potrebbe non bastare, bisogna evitare in tutti i modi che esca calore della stanza tenendo le tapparelle abbassate durante la notte o assicurandosi di chiudere bene le ante. Evitando che ci sia una dispersione di calore sarà più facile mantenere a lungo la temperatura desiderata.

Sfrutta le valvole termostatiche 

In alcune stanze può esserci bisogno di una temperatura più elevata rispetto ad altre. Il bagno, ad esempio, deve essere riscaldato in modo costante per potersi lavare tranquillamente. Grazie alle valvole termostatiche è possibile regolare il calore irradiato dai termosifoni, così da concentrarlo di più nelle stanze in cui ce n’è bisogno.

Skip to content