« Torna indietro

Smontavano i pezzi delle auto rubate per rivenderne i pezzi. Arrestati in due

Pubblicato il 23 Giugno, 2022

Si sarebbero riforniti di autovetture rubate per smontare alcuni pezzi e poi rivenderli, oppure utilizzarli per riparare mezzi incidentati. Per questo motivo, al termine delle indagini, sono scattati i domiciliari per due soggetti già noti per altri precedenti penali. La nuova attività criminosa è stata scoperta dai carabinieri del N.O.R Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Maglie e ha portato a due arresti eseguiti oggi. I due, entrambi già noti alle forze dell’ordine, dovranno rispondere di riciclaggio e ricettazione di automezzi.

Le parti meccaniche o di carrozzeria che venivano smontate dai mezzi rubati venivano rivendute o utilizzate per riparare dei veicoli incidentati che ritornavano sul mercato dell’usato. Un fenomeno allarmante se si considera il numero dei furti di automezzi nell’ambito della Regione Puglia. I mezzi che finivano nelle mani degli arrestati erano oggetto di furti eseguiti in provincia di Lecce e di Bari. Per ricostruire il traffico di riciclaggio i carabinieri hanno eseguito sequestri di parti meccaniche e di carrozzeria ricettate; esaminato documentazione varia e ascoltato persone informate sui fatti; acquisito tabulati e perizie telefoniche.