« Torna indietro

La piccola bottega degli orrori

Teatro EuropAuditorium Bologna: ecco la stagione 2021/2022

Teatro EuropAuditorium Bologna: ecco la stagione 2021/2022.

Teatro EuropAuditorium Bologna: ecco la stagione 2021/2022.

Il Teatro EuropAuditorium si prepara a rialzare il sipario dopo lo stop legato alla pandemia durato quasi ventuno mesi. Durante questo tempo sospeso, non si è fermata solo la messa in scena di spettacoli e concerti, ma si è arrestato anche il lavoro di tutti coloro che concorrono alla realizzazione dei “grandi eventi a teatro”, definizione che la stampa diede negli anni ’90 agli spettacoli in cartellone sotto la direzione artistica di Alberto Vernassa. Nel silenzio assordante di quei giorni, si è diventati maggiormente coscienti che un teatro è molto più di uno spazio, è una fantasia, ogni volta irripetibile, che prende corpo grazie all’impegno di un insieme di persone: lavoratori e lavoratrici del comparto teatrale, artiste e artisti, spettatrici e spettatori. Insieme siamo più di un teatro: siamo una comunità. Siamo il tecnico del suono che lavora per un’acustica perfetta, siamo la sarta che realizza i costumi per un musical, siamo il danzatore che si scalda per un assolo, siamo il cantante con la sua band che porta live il suo ultimo album, siamo la spettatrice che non vede l’ora di assistere alla performance del suo attore preferito. Insieme siamo il mondo che si materializza quando platea e palcoscenico entrano in simbiosi, siamo l’emozione che scaturisce dal gesto scenico e si trasforma in condivisione. È con questa ritrovata consapevolezza che il TEA riparte per tornare a essere più di un teatro, un luogo dove l’incontro tra le persone fa nascere storie stupefacenti. 

«Il periodo di isolamento forzato ci ha dato molto tempo per pensare a cosa sia il teatro. La non attività ha gettato i riflettori sul meccanismo teatro, ovvero sul lavoro che dietro le quinte coinvolge numerose professionalità indispensabili alla realizzazione di un grande evento dal vivo. Anche l’opinione pubblica ha acquistato una maggiore cognizione del funzionamento del settore del Live Entertainment e credo che questo sia importante. Assistere a uno show oggi non sarà più come nell’era pre-pandemica: per noi addetti ai lavori sarà doppiamente emozionante e lo sarà anche per il pubblico in sala che riconoscerà la meraviglia dell’esperienza anche come il frutto del nostro lavoro», dichiara Filippo Vernassa, direttore artistico del Teatro EuropAuditorium.   

I numeri della stagione 2019/2020, interrotta dalla pandemia, confermano il gradimento che il pubblico ha dimostrato nei confronti della programmazione artistica fatta di musical, grandi show e concerti: 40 serate di spettacolopiù di 62.000 spettatoriuna media della sala occupata dal pubblico del 91%.

STAGIONE 2021|2022

Come da tradizione e in sintonia con l’anima di Bologna Città Creativa della Musica UNESCO, la musicalità resta l’elemento che accomuna gli spettacoli in programma. I titoli in stagione sono 26, di cui 12 nuovi 14 riprogrammati.

Insieme siamo più di un concerto. Dopo essersi cimentato in spettacoli quali Un certo signor GBeatles Submarine e Quello che non ho che lo hanno portato a confrontarsi con l’universo di Giorgio Gaber, Gianmaria Testa e Fabrizio De André, NERI MARCORÈ, il 31 dicembre, sarà protagonista, insieme a un gruppo di talentuosi musicisti, de LE MIE CANZONI ALTRUI, uno show musicale che ripercorrerà alcune tappe significative della storia dei cantautori italiani e stranieri fondamentali nella sua formazione musicale. Il 14 febbraio sarà la volta della PFM con DA STORIA DI UN MINUTO 1972 A HO SOGNATO PECORE ELETTRICHE 2022Abbracciando la poesia di Fabrizio De André, un grande viaggio nel repertorio cinquantennale della band, che abbraccerà anche la poesia di Fabrizio De André, arricchito da video proiezioni e scenografie virtuali. Il 5 marzo, a più di due anni dal successo di “Singing to strangers”, che ha debuttato al primo posto nella classifica UK, e dopo il brano solidale “Andrà tutto bene”, il suo primo singolo in italiano scritto insieme ai fan, JACK SAVORETTI tornerà con EUROPIANA LIVE, un concerto che prende il nome dall’omonimo nuovo disco di inediti. Il 15 marzo sarà la volta della musica del cantautore ERMAL META che con il suo ultimo album “Tribù urbana” ha dimostrato di aver raggiunto un’ancora più elevata maturità artistica. Il 17 marzoJIMMY SAX, autore del successo mondiale certificato oro in Italia “No man no cry”, sarà in concerto con THE SYMPHONIC DANCE ORCHESTRA diretta dal Maestro Vincenzo Sorrentino. Sassofonista moderno e ricercato, carismatico performer, Jimmy Sax, con il suo sound vivo ed energico, travolgerà il pubblico coinvolgendolo in un emozionante viaggio che spazierà tra sonorità deep-house, funky ed electro, svelando tutte le sfumature che caratterizzano il suo mondo sonoro cosmopolita. Il 31 marzo, dopo lo straordinario successo del tour estivo in tutta Italia, la rocker GIANNA NANNINI, dopo il suo live del 2016, tornerà a fare musica al Teatro EuropAuditorium con il pianoforte e il sound design del musicista tedesco Christian Lhor

Tra i concerti, quelli riprogrammati sono i live di RAF e TOZZI (24 novembre 2021), de LE VIBRAZIONI DI E CON BEPPE VESSICCHIO (29 novembre 2021), di MARCO MASINI (21 dicembre 2021), di FIORELLA MANNOIA (6 marzo 2022), di SAMUELE BERSANI (14 aprile 2022), di DAVID GARRETT & BAND (all’Unipol Arena 14 maggio 2022), di JOE SATRIANI(18 maggio 2022), di FRANCESCO RENGA (24 ottobre 2022) e di GIGI D’ALESSIO (6 novembre 2022). A questi appuntamenti, come sempre, si sommeranno altri titoli che verranno annunciati in corso di stagione. 

Insieme siamo più di un musicalIl 9 e il 10 aprile LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI, basato sul film di Roger Corman, vedrà sul palcoscenico GIAMPIERO INGRASSIAFABIO CANINO e BELIA MARTIN rimettere in scena il primo musical italiano prodotto dalla Compagnia della Rancia con la regia di Saverio Marconi che nel 1989 segnò il suo debutto in un genere che negli anni lo ha visto con successo protagonista di grandi titoli internazionali. La storia, ambientata nella New York degli anni ’60 vede al centro una misteriosa piantina e un susseguirsi di omicidi e risate che porterà il pubblico a un finale inaspettato. Dal 1975 la collaborazione artistica con il Teatro Sistina di Roma si conferma

quest’anno con JESUS CHRIST SUPERSTAR, in programma il 31 maggio e l’1 giugno; la celebre opera di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice, nella versione firmata dal regista Massimo Romeo Piparo,
vanta un grande allestimento in lingua inglese con la presenza dell’orchestra dal vivo. Lo spettacolo, che ha cambiato la storia del rock e che da sempre fa della Resurrezione il suo tema più controverso, acquista in questa fase di ripartenza un valore altamente simbolico. 

Tra i musical, ricordiamo anche LA DIVINA COMMEDIA OPERA MUSICAL; lo spettacolo, patrocinato dal Ministero della Cultura, premiato con la Medaglia d’oro dalla Società Dante Alighieri, e per ben due volte vincitore, come Miglior Musical, al Premio Persefone, è riprogrammato dal 10 al 12 dicembre 2021 dopo non essere andato in scena nella stagione 2019/2020. Proiezioni immersive in 3D coinvolgeranno il pubblico portandolo all’interno dei gironi danteschi. 

Insieme siamo più di un passo di danza. La compagnia americana PARSONS DANCE, riconosciuta a livello internazionale per la sua danza energica, atletica e corale, tornerà il 28 febbraio al Teatro EuropAuditorium con il suo ricco repertorio di coreografie stimolanti e piene di vita. Un appuntamento oramai fisso è il ROBERTO BOLLE AND FRIENDS riprogrammato dall’11 al 13 febbraio 2022. L’evento, per la sesta volta consecutiva, porterà in scena l’étoile dei due mondi Roberto Bolle che, insieme ai danzatori provenienti dalle compagnie più importanti di tutto il mondo, realizzerà un programma sorprendente in grado di affascinare un numero di spettatori sempre più vasto ed eterogeneo. 

Insieme siamo più di un grande show. Dopo l’enorme successo di Destinati all’estinzionedal 25 al 30 gennaioANGELO PINTUS tornerà sul palco con il suo nuovo spettacolo di cui presto sapremo di più. Un altro gradito ritorno sarà quello di VIRGINIA RAFFAELE in scena il 3 e il 4 marzo con SAMUSÀ. Il racconto, che vanta la regia di Federico Tiezzi, si nutre dei ricordi d’infanzia della Raffaele perlopiù legati a un luna park, luogo che ha sviluppato la sua capacità di divertire ed emozionare il pubblico. In programma il 7 marzo ARTURO BRACHETTI con SOLO. The Legend of quick-change: un viaggio nella sua storia artistica intrapreso a colpi di trasformismo, quell’arte che lo ha reso celebre in tutto il mondo e che in questo spettacolo la farà da padrona con oltre 60 personaggi. Brachetti si cimenterà inoltre nelle altre affascinanti discipline in cui eccelle, come le ombre cinesi, il mimo, la chapeaugraphie, la poetica sand painting e il magnetico raggio laser. Dall’1 al 3 aprile sarà la volta di GIUSEPPE GIACOBAZZI in NOI – MILLE VOLTI UNA BUGIA, un titolo di grande successo che torna a grande richiesta del pubblico dopo aver inaugurato la stagione 2019/2020 del Teatro Celebrazioni con tre settimane di sold out. In scena un dialogo, interiore ed esilarante, che l’uomo Andrea Sasdelli intratterrà con l’artista Giuseppe Giacobazzi, uno spettacolo che con ironia e semplicità cercherà di rispondere a una domanda: “Dove finisce la maschera e dove inizia l’uomo?”.

Tra i grandi show, ricordiamo anche le riprogrammazioni di SOGNO E SON DESTO… 500 volte con MASSIMO RANIERI(28 novembre 2021) e UN’ORA SOLA VI VORREI… con ENRICO BRIGNANO (6 e 7 dicembre 2021). 

Il Teatro EuropAuditorium è patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Bologna.

x