« Torna indietro

Treviso, il progetto “Psicologo di quartiere” premiato all’ottava edizione di “Persona e comunita’”

Il Comune di Treviso è risultata l’unica municipalità a ricevere il riconoscimento riservato a PA, associazioni e organizzazioni di volontariato

3.12.2021 – Il Comune di Treviso è fra i quattro premiati a livello nazionale all’8^edizione di “Persona e Comunità” (promosso dal centro studi Cultura e Società di Torino), che valorizza e diffonde le migliori esperienze finalizzate allo sviluppo, al benessere ed alla cura della “Persona” realizzate dalla “Comunità”, rappresentata dalle Pubbliche Amministrazioni e dalle organizzazioni di Volontariato. Treviso è stata selezionata per il Progetto “Psicologo di Quartiere” (realizzato in collaborazione con Azienda U.L.S.S. 2 “Marca Trevigiana”, Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi del Veneto, Consultorio “Centro della Famiglia” Treviso, Consultorio UCIPEM Treviso, Regione del Veneto) in quanto «ha evidenziato come soddisfare il bisogno di sostegno avanzato dal territorio attraverso l’accesso gratuito e di prossimità a consulenze psicologiche per i cittadini residenti nel comune dopo l’epidemia di Covid 19 che ha acuito il disagio». «Un progetto particolarmente originale», si legge nelle motivazioni del conferimento, «curato sotto il profilo organizzativo e realizzato con la collaborazione di medici di base e pediatri. Un bell’esempio di “governance “dell’emergenza prolungata” e un progetto utile anche in tempi post pandemici».

Il servizio “Psicologo di Quartiere” ha messo a disposizione a partire dal 2020 un team di psicologi individuati, coordinati e supervisionati dal Consultorio del “Centro della Famiglia” in varie zone della città, oltre che un numero verde al quale rivolgersi per richiedere informazioni e soprattutto per prendere appuntamento al fine di accedere al servizio.

«Siamo veramente felici per questo riconoscimento che testimonia la bontà di un progetto nato in sinergia con istituzioni, ordini professionali e associazioni del territorio per avvicinarsi ulteriormente ai bisogni dei cittadini», afferma l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Treviso, Gloria Tessarolo, che ha partecipato alla cerimonia di conferimento, tenutasi oggi pomeriggio in modalità online. «Il progetto pilota, che fra il 2020 e il 2021 ha permesso a tutte le persone ne sentivano il bisogno di contattare gratuitamente un professionista per ricevere indicazioni sulle attività e sulle strutture di supporto più appropriate. La sperimentazione si concluderà il 31 dicembre ma nel 2022 verrà esteso all’ambito territoriale sociale con 37 comuni interessati e con un bacino di oltre 400mila abitanti».

x