« Torna indietro

Benevento Movida Viale Principe di Napoli

Benevento: si cercano nuove soluzioni per la movida

Il comandante della Polizia Municipale di Benevento ha discusso oggi di nuove strategie da attuare per contrastare la movida.

Il comando dei vigili urbani di via Santa Colomba è diventato il teatro di un incontro tra Gennaro Santamaria, dirigente Affari Generali del Comune di Benevento e Fioravante Bosco, comandante della Polizia Municipale della città.

I due hanno fatto il punto della situazione sia sui controlli che su ciò che è avvenuto durante lo scorso fine settimana. La movida beneventana è tornata alla carica, con migliaia di persone ammassate nei vicoli del centro storico della città.

Nonostante ciò, non sono state registrate situazioni critiche, ma è stata sottolineata la necessità di modificare alcune norme che riguardano il transito e la sosta delle persone. Inoltre, in alcuni casi le forze dell’ordine si sono viste costrette ad intervenire per far indossare le mascherine ad alcuni ragazzi, anche se la maggior parte delle persone le indossava senza problemi.

La movida a Benevento: l’idea di Bosco

Stamane ho parlato con il sindaco Clemente Mastella. Una soluzione potrebbe essere quella di invitare i gestori dei locali a predisporre tavolini nelle piazze, come piazzetta Vari. Uno slargo grande ed idoneo ad ospitare molti coperti in modo che i clienti dei baretti possono ordinare e consumare stando seduti e quindi evitando assembramenti nei vicoli stretti. E’ una situazione che dobbiamo risolvere e per questo nelle prossime ore contatterò anche il Questore magari per organizzare un ulteriore incontro tecnico” questa è stata una delle proposte avanzate dal comandante della Polizia Municipale di Benevento.

Fioravante Bosco ha poi aggiunto che “Da parte nostra abbiamo cercato in tutti i modi di mantenere un ordine per impedire situazioni di pericolo sul fronte di prevenzione sanitario, ma servono ulteriori misure per far sì che la movida si svolga in maniera più riservate. Vedremo nelle prossime ore con tutte le forze dell’ordine cosa predisporre”.

Edizioni