« Torna indietro

Campi estivi Unibo: aperte le iscrizioni

Campi estivi Unibo: aperte le iscrizioni per ragazze e ragazzi tra i 9 e i 15 anni che, quest’anno, seguiranno il filo conduttore sugli obiettivi dello Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030.

Campi estivi Unibo: aperte le iscrizioni per ragazze e ragazzi tra i 9 e i 15 anni che, quest’anno, seguiranno il filo conduttore sugli obiettivi dello Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030.

Partono il prossimo 22 giugno i Campi estivi organizzati dall’Alma Mater, in collaborazione con il Centro Universitario Sportivo Bologna. A causa delle difficoltà dovute all’emergenza sanitaria COVID-19, infatti, le attività si svolgeranno alla sede del CUSB in via del Pilastro 8, a Bologna.

I campi sono aperti ai figli dei dipendenti Unibo, ma anche alla cittadinanza. Le iscrizioni si potranno effettuare sul sito del CUSB.

Tre le settimane attivate per ragazze e ragazzi dai 9 ai 15 anni (dal 22 al 26 giugno, dal 29 giugno al 3 luglio e dal 6 al 10 luglio), durante le quali oltre alle attività presso i campi multisportivi CUSB si svolgeranno le consuete attività culturali dei campi estivi dell’Università di Bologna, dando vita a un programma di grande varietà e interesse.

Su richiesta verrà attivato, sempre seguendo le regole di sicurezza, un servizio di trasporto dal centro città alla sede del CUSB.

Il tema dei Campi estivi Unibo 2020

I campi avranno quest’anno un filo conduttore assolutamente innovativo, vale a dire quello degli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030: gli obiettivi su cui si concentrerà l’attenzione sono Salute e Benessere, Ridurre le disuguaglianze, La vita sulla terra, Consumo responsabile.

I ragazzi e le ragazze rifletteranno inoltre, sempre in chiave ludica e partecipativa, sulle forme di comunicazione sociale e a distanza messe in campo durante il lockdown, e su come tornare, con senso di responsabilità, alla socialità in presenza. Verranno organizzate anche attività sulla comunicazione nei social media e sull’attuale generazione di giovani, pioniera di una profonda coscienza ecologica.

A tali attività si alterneranno le attività sportive, prevalentemente all’aperto e comunque sempre nel rispetto del distanziamento richiesto, con gli educatori del CUSB.

I campi rispetteranno scrupolosamente le linee guida emanate dal Governo e dalla Regione per il corretto svolgimento delle attività in questo periodo di massimo contenimento del contagio da COVID 19 : le attività si svolgeranno in piccoli gruppi (secondo il rapporto bambini-educatori definito dalle linee guida e variabile in base all’età), verranno rigorosamente rispettate le norme di distanziamento, gli impianti e gli strumenti verranno sanificati con frequenza, saranno disponibili dispenser di gel igienizzanti, ed è previsto un triage mattutino.

Per informazioni scrivere a a.vriz@fondazionealmamater.it

Edizioni