« Torna indietro

La Virtus Ragusa torna in B | Ragusa Sport | Day Italia News Ragusa

La Virtus Ragusa torna in B

L’anatroccolo, che non era brutto, si è trasformato in Cigno

Ritorno in pompa magna della Virtus Ragusa, per festeggiare la nuova stagione 2020-21 in serie B del basket nazionale. Un’assenza lunga 14 anni da quel palcoscenico che compete alla città di Ragusa, vera capitale del Basket siciliano.

Tutto questo grazie ad un progetto societario voluto dalla Presidentessa Sabrina Sabbatini, di Ekso, rappresentante l’impegno della grande imprenditoria locale, e che ha visto nella Kleb Basket Ferrara il partner ideale per realizzarlo, e dal presidente Vicari della società sportiva Virtus Ragusa. Un progetto che ufficialmente parte con la conferma dell’acquisto dei diritti alla serie, da Porto Sant’Elpidio.

L’anatroccolo diventa cigno e come tale cambia il nome, Virtus Kleb Ragusa, ed avrà due nuovi amici nel direttivo: il presidente del Ferrara Kleb Basket che milita in serie A2, Francesco D’Auria, ed il suo direttore generale Franco Del Moro.

Tutto ciò è stato annunciato in una conferenza stampa presso l’aula consiliare del palazzo di città ed alla presenza di tante personalità: l’assessore allo sport del capoluogo ibleo Eugenia Spata, l’assessore allo sport della regione Sicilia Manlio Messina, il vice presidente della Fip Sicilia Salvatore Curella e il capitano della Virtus Ragusa Alessandro Sorrentino.

Peppe Cassì | La Virtus Ragusa torna in B | Day Italia News Ragusa

Una menzione particolare bisogna farla all’avv. Peppe Cassì, sindaco di Ragusa, che fatica non poco a mostrare quel distacco istituzionale che sarebbe d’obbligo. Ma come potrebbe nascondere quel suo passato da bandiera della storica Virtus, proprio adesso in cui quella società ritorna in serie B con un progetto solido e concreto.

Ora però la città deve rispondere all’appello di tutti i presenti. Ognuno di coloro che è intervenuto ha elogiato ed inneggiato al cuore cestistico della città, ineguale anche in realtà più blasonate. Il comune riqualificherà il Pala Zama per riproporlo ai futuri avversari, ma i cittadini dovranno riempirlo costantemente

Edizioni

x