« Torna indietro

sdr

Forza Italia: Vetralla non è un paese per bambini

Forza Italia Vetralla interviene in merito alla situazione di degrado nei parchi del Comune, giochi attualmente in degrado “necessaria una manutenzione e messa in sicurezza l’amministrazione deve intervenire.

Forza Italia Vetralla interviene in merito alla situazione di degrado nei parchi del Comune, giochi attualmente in degrado  “necessaria una manutenzione e messa in sicurezza l’amministrazione deve intervenire.

Parchi poco attrezzati, giochi da sostituire e in alcuni casi rimossi, alcune mamme inviano delle segnalazione di degrado a Forza Italia Vetralla “giochi rotti e malandati nei parchi pubblici, chiediamo sicurezza per i nostri figli”

Giorgio Giardino, Coordinatore Comunale FI Giovani, fa notare “ i  parchi del comune  abbandonati. I giochi necessitano di manutenzione, integrati con nuovi giochi e non per ultimo messa in sicurezza. Vetralla non è un paese per bambini. L’amministrazione ha lasciato i parchi gioco pubblici in stato di semi-abbandono. Ci facciamo portavoce delle lamentele di molti genitori che ci segnalano il degrado di queste aree e si rendono conto di non poter lasciar giocare i propri figli in totale sicurezza. In diversi casi infatti i giochi sono piuttosto usurati e necessiterebbero di manutenzione e sostituzione. La questione è particolarmente evidente presso i parchi comunali  di Vetralla, Cura e Località La Botte dove abbiamo ricevuto più segnalazioni da alcuni genitori con documentazione fotografica che evidenzia la realtà”.

Giorgio Giardino conclude “auspichiamo che l’amministrazione ascolti le richieste dei cittadini, dedichi maggiore attenzione a queste aree e si impegni in una loro celere e più frequente manutenzione mettendo in sicurezza le arre frequentate dai bambini. Sarebbe bello, infine, ripensare anche la loro distribuzione sul territorio, in base alle aree verdi ed al numero di bambini che le frequentano. Si dovrebbero investire soldi pubblici in attività ricreative dove i bambini, ragazzi ed adulti restino nel nostro paese e non sono costretti ad andare altrove per trovare attività che li attirano diamo la possibilità ai genitori di far vivere i lori figli nel proprio paese e essere fieri del paese che amano”.

Edizioni

x