« Torna indietro

In foto: L'assessore Salcini con il Sindaco di Viterbo, Arena

ASSEGNAZIONE GASOLIO AGRICOLO, REVOCA PROROGA AGEVOLAZIONE

Revoca proroga dei termini per gli adempimenti riguardanti l’assegnazione del gasolio agricolo al 31 luglio 2020.

Revoca proroga dei termini per gli adempimenti riguardanti l’assegnazione del gasolio agricolo al 31 luglio 2020.

È quanto si legge nell’odierna nota della Regione Lazio trasmessa alle amministrazioni comunali con determinazione n. G08573. A seguito di tale comunicazione, anche il Comune di Viterbo non potrà evadere le richieste pervenute dopo il 21 luglio.

Ne dà notizia l’assessore all’agricoltura Ludovica Salcini, che spiega: “La Regione Lazio, sulla base di una nota del ministero delle finanze, comunica la revoca della proroga al 31/7/2020 dell’assegnazione del carburante agricolo.

Nel dettaglio, si legge nella comunicazione della Regione: “Vista la nota prot. Registro uff. n. 0639864 del 20/7/2020 del ministero delle finanze, direzione legislazione tributaria e federalismo fiscale, con la quale viene comunicato che la suddetta proroga è esclusa dall’ambito di applicazione della delibera consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 e dal decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 e ne chiede la revoca”.

Proroga concessa lo scorso 30 giugno con apposita determinazione e a distanza di venti giorni revocata. Tra l’altro con efficacia immediata, considerando che i comuni non potranno più evadere le richieste. Questo significa che, nostro malgrado, non potremo più accettare richieste per l’assegnazione di gasolio agricolo. Una decisione non dipendente dalla nostra volontà, ci tengo a precisarlo, ma alla quale dobbiamo necessariamente attenerci. Una decisione non condivisa – conclude l’assessore Salcini – che riteniamo sconveniente e dannosa, soprattutto in questo particolare momento in cui gli agricoltori sono in piena attività lavorativa”.

 L’assegnazione di gasolio agricolo era prevista nella delibera del consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, nell’ambito della Dichiarazione dello stato di emergenza, in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

Edizioni

x