Katiuscia Laneri

Redattore Day Treviso e Day Venezia

PRESTAZIONI SANITARIE AGLI STUDENTI FUORI SEDE

“La necessità delle studentesse e degli studenti universitari fuori sede di poter fruire delle prestazioni sanitarie è un tema che richiede al più presto un accordo quadro tra Mur e Ministero della Salute. L’attuale pandemia, con il divieto di rivolgersi direttamente agli ospedali se non per situazioni gravi, ci ricorda quanto sia indispensabile. Il precedente da cui partire è veneto, un protocollo tra l’ateneo di Padova e l’azienda sanitaria territoriale. Come assessori alla Scuola e all’Università abbiamo posto la materia all’attenzione del presidente della Conferenza delle Regioni, con l’obbiettivo di raggiungere quanto prima il risultato”. Con queste parole l’assessore alla Scuola e Università, Elena Donazzan, annuncia che le istanze dell’assessorato veneto sono state rappresentate nella lettera a firma della coordinatrice degli Assessori regionali all’Istruzione e Università, inviata oggi al presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Stefano Bonaccini.

ALLARME ESERCIZI COMMERCIALI DEI CENTRI STORICI

Assistiamo, anche visibilmente, a una desertificazione dei nostri centri storici: tutte le città vedono la comparsa di cartelli con scritto ‘cedesi attività’ o ‘vendesi’ sulle vetrine di negozi, bar, botteghe e ristoranti. La situazione più allarmante e tragica è quella di Venezia, ma non meno significativo è ciò sta accadendo anche a Vicenza, Padova, Verona, Treviso, o nei centri cosiddetti minori”. Lo afferma Elena Donazzan, assessore regionale al Lavoro del Veneto, commentando le ripercussioni sull’occupazione nell’attuale situazione economica legata alla pandemia.

DONAZZAN: CONFRONTO CON GENITORI E STUDENTI SU RISCHIO EMERGENZA EDUCATIVA

“Attorno alla pandemia sembra profilarsi anche un’emergenza educativa che riguarda i giovani e che dobbiamo capire fino in fondo per provare a mettere in campo ogni strumento utile a contrastarla: da più parti mi giungono sollecitazioni e segnali di allerta in merito allo stato di inquietudine dei nostri ragazzi, dai più piccoli ai più grandi, con difficoltà e problematiche diverse”. Sono parole dell’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione del Veneto, Elena Donazzan.

“LUCE VERA” una canzone per il CEFRAD

Il brano è figlio di una coproduzione tra i Frati Minori della Provincia del Sacro Cuore di Gesù di Napoli e l’etichetta discografica indipendente Suono Libero Music , con il benestare del FEC (Direzione Centrale degli Affari dei Culti e per l’Amministrazione degli Edifici di Culto- Dipartimento per le Libertà Civili e dell’Immigrazione del Ministero dell’Interno).

VENETO, FONDI PER AFFITTI STUDENTI FUORI SEDE IN EMERGENZA COVID

La giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale alla formazione e istruzione Elena Donazzan, ha approvato la delibera che definisce i criteri generali di riparto e di assegnazione del Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione destinato agli studenti universitari per il periodo di emergenza sanitaria.

7 Sindaci +3 Istituti di Credito +4 Confidi =Uniti per il territorio

Porta la firma di 14 soggetti sottoscrittori il nuovo protocollo che ufficializza il “Montello Fund”, siglato oggi (in foto) presso il Comune di Montebelluna, ovvero il “patto” stipulato tra Amministrazioni comunali, Associazioni di categoria, Confidi e Istituti di credito per favorire l’accesso al credito e agevolare, nel difficile momento della pandemia, la concessione di prestiti agevolati alle imprese e partite iva del territorio montelliano.

Premio letterario al Salone internazionale del Libro di Torino per Tahmina Akter

“Un riconoscimento che dedico a tutte le donne seguite dal Centro antiviolenza del Comune di Venezia”. Tahmina Akter, mediatrice culturale bengalese che da lungo tempo collabora con il Centro, ha conquistato il terzo posto nella 15esima edizione del Concorso letterario nazionale “Lingua Madre: racconti di donne straniere in Italia”, organizzato nell’ambito del Salone internazionale del Libro di Torino.

DONATORI MIDOLLO OSSEO, VENETI VIRTUOSI ANCHE IN TEMPI DI COVID-19

“Il Veneto si conferma, nel campo della donazione di midollo osseo, terra di grande sensibilità e solidarietà anche per quanto riguarda l’attività di quest’ultimo anno, nonostante la pandemia e le ripercussioni che ha prodotto anche tra le iscrizioni al registro dei donatori, contratte sensibilmente un po’ ovunque. Il grande lavoro di sensibilizzazione portato avanti da operatori e associazioni in questi anni non è stato inutile. Nel 2020, nonostante la flessione delle iscrizioni, la nostra regione si è confermata una realtà virtuosa nel panorama nazionale, riuscendo in alcuni casi anche ad incrementare le donazioni effettive”.

COME I “SARTI DELLE SCARPE” REALIZZANO LE CALZATURE SU MISURA

La scarpa deve sapersi adattare al piede. In ogni sua parte. A partire dal malleolo, la zona superiore del piede. La lunghezza deve essere perfetta, va misurata dal tallone al dito più lungo. La calzata è quella che viene definita dal punto di maggiore ampiezza del piede, il confort percepito dipende molto da come è gestita. C’è poi il tema del punto di “entrata”: quello spazio deve garantire un movimento semplice e fluido. Le caviglie sono sempre libere, a meno che non sia uno stivaletto. In quel caso, è decisiva l’aderenza, non deve essere soffocante.

9 MLN DI EURO DALLA REGIONE PER VENETO STRADE

A seguito dell’approvazione dell’assestamento del bilancio regionale, la Giunta veneta, su proposta della vicepresidente e assessore alle infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti, ha confermato l’impegno di spesa integrativo di complessivi 9 milioni di euro per finanziare nel 2020 l’attività della società Veneto Strade: 500 mila euro per le spese di funzionamento, 8,5 milioni di euro per le spese di manutenzione ordinaria della rete viaria affidata in gestione alla società stessa.

Edizioni

x