« Torna indietro

Lega Piombino

CECCARELLI: PRONTO AD AZIONI PLATEALI SE LE ECOBALLE NON SARANNO RIMOSSE

Da alcune settimane si sono riaccesi i fari sulla vicenda delle ecoballe grazie a molti servizi e articoli sui media da parte di più personalità del mondo politico e associativo, in quanto il piano operativo, preparato dal Ministro dell’Ambiente e dal Capo della Protezione Civile sarà̀ tra oggi e domani sul tavolo del Consiglio dei Ministri

Tutto questo non può che farmi piacere, perché significa che l’importante lavoro che ho messo in campo da un anno a questa parte ha raggiunto il risultato sperato in termini di sensibilizzazione su un problema gravissimo che è quello di fermare l’imminente disastro ambientale che sta per esplodere nelle acque del nostro mare.

Ora che la pratica bollente è finalmente arrivata sulle scrivanie delle istituzioni romane per dare alla vicenda una soluzione positiva, in molti rivendicano una grande sensibilità ambientale che non hanno però avuto nei cinque lunghi anni passati. 

L’obiettivo del governo è la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale che consenta di nominare un nuovo Commissario con poteri di deroga per programmare e realizzare in tempi brevi le operazioni di recupero delle 45 tonnellate di plastica rimaste sui fondali davanti a Piombino. 

Ma una firma “non fa primavera”, e già un Commissario, l’Ammiraglio Caligiore era stato nominato lo scorso anno per fare la stessa cosa, senza che nessuna rimozione fu poi concretamente fatta a causa dei soliti cavilli burocratici italici.

Se quindi la situazione questa volta non sarà sbloccata realmente in tempi certi e brevi io come consigliere comunale e il mio partito saremo pronti ad azioni plateali per la difesa del Santuario dei Cetacei.

Il Consigliere Comunale
Vittorio Ceccarelli

Edizioni