« Torna indietro

Il Gigliato d’oro al colonnello Marco Grandini

L’onorificenza è stata donata “quale segno di sincera stima per l’apprezzato impegno profuso dal colonnello Marco Grandini nella direzione del Comando provinciale dei Carabinieri di Prato, conseguendo importanti risultati nel contrasto alla criminalità e per la tutela della sicurezza cittadina”.

Il sindaco Biffoni non ha nascosto la propria emozione nel salutare il colonnello Grandini: “Un amico della città, un grande professionista dal quale ho imparato molto e con il quale ho sempre avuto un rapporto proficuo – ha sottolineato il sindaco -. Sono contento per Grandini, ma questo è per me un saluto doloroso. Alla nostra città auguro che il prossimo comandante abbia la stessa capacità di relazione con la comunità e di presenza sul territorio che in questi anni ha dimostrato Grandini”.

La presenza costante sul territorio e la relazione con i cittadini sono stati la cifra del lavoro svolto dal colonnello a Prato: “Abbiamo portato avanti un’intensa attività in tutti i settori criminali e credo che la città in questi anni sia anche migliorata sotto il profilo della sicurezza. Mi sono sentito legato alla città e ai suoi abitanti – ha dichiarato Grandini – e ho lavorato perché i Carabinieri fossero punto di riferimento per la popolazione come è nella tradizione dell’Arma”. Il colonnello ha rivolto un particolare ringraziamento ai suoi collaboratori: “Se abbiamo ottenuto importanti risultati è grazie al lavoro di tutti. Ci sono stati anche momenti di difficoltà, ma li abbiamo affrontati e voglio ringraziare tutti i miei collaboratori per l’impegno profuso”.

Edizioni