« Torna indietro

A settembre l’inaugurazione del parco dello sport 7mila mq di verde, aree fitness, sport e tempo libero

Sarà inaugurato a settembre lo spazio playground tra via Giordano, via Colombo e via da Verrazzano, oltre 7mila metri quadrati di verde e attrezzature sportive in un’area densamente abitata: sarà il primo dei tre cantieri del Piano di Innovazione Urbana al Macrolotto Zero ad essere ultimato. L’avanzamento dei lavori è stato illustrato stamani dall’assessore Valerio Barberis, dall’assessore ai Diritti di Cittadinanza Simone Mangani e dai progettisti Michela Brachi, Massimo Fabbri, Alessandro Pazzagli e Viola Valeri, insieme al direttore dei lavori Massimo Ceccarini e dalla vicedirettrice Carlotta Sanesi.

Le coloratissime resine smorzacaduta, il campo da calcio a 5, lo skatepark e la piazza per le manifestazioni pubbliche hanno preso il posto di un’area incolta e lasciata a se stessa: “Grazie al PIU un deposito dismesso ai margini di un complesso industriale abbandonato è diventato un’area verde e fitness a disposizione di tutto il quartiere e non solo anche per manifestazioni pubbliche, come ad esempio il cinema all’aperto o le mostre – afferma l’assessore Valerio Barberis – Il recupero è avvenuto in tempi celeri, in linea con quanto avevamo annunciato. Anche i cantieri del mercato metropolitano e della medialibrary sono vicini al termine, cambiando così il volto di tutto il Macrolotto Zero con nuove importanti funzioni pubbliche al servizio dei residenti e di tutta la città”.

Uno degli elementi di maggior richiamo estetico è rappresentato da un silos per la raccolta dell’acqua a servizio della ex rifinizione, che viene mantenuto a memoria dell’ ex area industriale e che sarà successivamente qualificato come installazione artistica. Anche l’area fitness è dominata da una grande scultura su cui poter fare esercizi e arrampicata. Ogni attrezzo è dotato di un Qr-code con cui scaricare l’App sul proprio smartphone che spiegherà le modalità di allenamento da seguire. Insomma quella di via Giordano sarà un’area fitness all’avanguardia con pochissimi uguali in Italia.

L’investimento per l’opera è in tutto di 1.800.000 eueo, compresi gli espropri, cofinanziati dalla Regione Toscana e dal Comune di Prato.

Edizioni

x