« Torna indietro

Città dei bambini

Porto Antico, ritorna la Città dei bambini e dei ragazzi: i percorsi e le novità dell’estate 2020

Porto Antico, ritorna la Città dei bambini e dei ragazzi: scopri i percorsi e le novità…

Genova – La Città dei bambini, un’area di gioco educativo per i bambini e i ragazzi dai 2 ai 13 anni, dove è possibile giocare e scoprire scienza e tecnologia divertendosi, ritorna, dal 25 luglio, al Porto Antico di Genova. Negli oltre 2.000 metri quadrati, con 50 exhibit multimediali e interattivi, i giovani visitatori toccano, osservano e sperimentano argomenti diversi mettendosi alla prova per condividere un’esperienza didattica in famiglia.

La Città dei bambini e dei ragazzi: i percorsi dell’estate 2020, tra illusioni e bolle di sapone

Luci specchi e illusioni ottiche. Specchi deformanti, parabolici, illusioni ottiche e un caleidoscopio gigante per rimettere in moto e sconvolgere i sensi. Insieme a un animatore scientifico si gioca con la luce, con illusioni bi e tridimensionali e divertenti alterazioni prospettiche. Al termine della visita guidata si realizza in gruppo una divertente illusione ottica da portare a casa.

Il formicaio e naturalmente nascosti. Sempre accompagnati da un animatore scientifico si va alla scoperta degli insetti che abitano La città dei bambini e dei ragazzi. Un formicaio, ricostruito nelle sue componenti fondamentali permette di osservare direttamente il comportamento e l’organizzazione della società delle formiche. Vengono spiegati i diversi tipi di mimetismo andando alla ricerca degli insetti stecco e foglia nascosti tra le piante all’interno delle teche. Al termine della visita guidata si realizza un insetto da portare a casa per impararne tutte le caratteristiche

Bolle di Sapone. Utilizzando insieme ad un animatore scientifico i quattro exhibit presenti nell’area delle bolle vengono create particolari lamine di sapone con telai tridimensionali, catturati all’interno di un muro saponoso i colori della luce, formate, grazie a grandi anelli metallici, mega bolle e crearne, poi, una tanto grande da poterci stare avvolti dentro. Al termine della visita guidata si realizza un telaio personalizzato per continuare a fare le bolle a casa.

La Città dei bambini: post Covid

Lo spazio della “Città” è pronta ad accogliere i bambini con lo stesso spirito di scoperta e lo stesso amore per la scienza e la tecnologia di sempre, ma con alcuni cambiamenti che si sono resi necessari in questo periodo delicato. La capienza è stata ridotta, in modo da permettere ai bambini di divertirsi in sicurezza e, per essere certi di entrare, è obbligatorio l’acquisto online del biglietto (collegandosi sul sito Città dei bambini, scegliere giorno, ora e tipo di percorso, e presentarsi in cassa direttamente con la ricevuta; costo di 7 euro). Per ora l’accesso è consentito solo ai bambini dai 6 anni in su.

La Città dei bambini: biglietti, durata, giochi con educatore e animatori e aperture

biglietti di accesso a La città dei bambini e dei ragazzi hanno la durata di un’ora, durante la quale è garantito divertimento e una guida speciale per un massimo di 3 piccoli gruppi da 7 bambini che, accompagnati da un educatore, possono scoprire le meraviglie della scienza e della fisica. Dopo il disbrigo delle formalità, i bambini sono affidati agli animatori che per tutta l’ora successiva si prenderanno cura di loro e li faranno divertire e imparare cose nuove e interessanti. Si torna a giocare, quindi, dall’ultimo weekend di luglio, poi aperture da giovedì a domenica fino al 20 settembre.
x