« Torna indietro

cresce focolaio

Cresce il focolaio, 12 contagi e 251 in isolamento. L’intervento della Asl

Cresce il focolaio nel Mugello. Ieri i casi di contagio sono arrivati a quota 12, e salgono anche le persone in isolamento: 251. A loro Asl Toscana Centro ha chiesto di restare a casa per due settimane.

I 12 casi sono emersi in seguito ai tamponi, 150, effettuati dopo le prime segnalazioni. In particolare dopo che l’animatore di un centro estivo, risultato positivo, aveva fatto scattare l’allarme.

I casi di contagio sono tutti tra ragazzi giovani, uno di 13 anni, e con un’età media di 20/25 anni, tutti legati da rapporti di amicizia, parentela o lavoro. I controlli della Asl vanno avanti per tracciare un quadro completo del focolaio e avere la possibilità di tenerlo sotto controllo.

Tuttavia, dai primi riscontri della Asl, il maggior numero dei casi è asintomatico mente quelli che hanno sintomi non hanno una gravità tale da richiede il ricovero in ospedale. Soltanto 4 dei casi, è stato necessario il trasferimento in un albergo sanitario visto che le condizioni abitative non erano sufficienti a garantire l’isolamento.  

Intanto ieri, sono stati otto i nuovi casi, 6 di ritorno dall’estero. Per fortuna non è stato registrato alcun decesso come accade ormai da sei giorni. In Toscana sono 10.438 i casi di positività al Coronavirus. Stabili i guariti a quota 8.944 (l’85,7% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 411.665 e, in Toscana, i positivi sono 363. Complessivamente sono 350 persone sono in isolamento a casa, 1.105 quelle isolate, in sorveglianza attiva, e 13 le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid mentre nessuno è in terapia intensiva. Le persone complessivamente guarite sono 8.944. Sono 1.131 i deceduti dall’inizio dell’epidemia.

Nel frattempo la Toscana rafforza i controlli verso chi arriva dall’estero, dal momento che molti casi di contagio vengono registrati tra chi rientra in Italia, in particolare per chi arriva da Bulgaria e Romania.

x