« Torna indietro

La Giunta De Luca perde “pezzi”: si dimettono gli assessori Trimarchi e Scattareggia

La Giunta De Luca verso il rimpasto. Due assessori si sono dimessi a distanza di poche ore l’uno dall’altro. Si tratta di Vincenzo Trimarchi (Istruzione) e di Giuseppe Scattareggia (Sport, Spettacolo). Entrambi con deleghe importanti, in particolare in questo specifico momento storico.

Scattareggia stava costruendo il cartellone estivo di eventi, avendo attivato un meccanismo inusuale che prevedeva semplicemente la presentazione, da parte di associazioni, band, ensemble, compagnie o, anche, singoli professionisti di proposte concrete e ben definite. L’assessore aveva macinato in queste settimane numerosissimi appuntamenti, tenendo nota di tutti gli spettacoli presentati e – in diversi casi – fornendo una offerta economica, un range di date e una possibile location.

Proprio la ricerca delle possibili location, in una fase che è comunque di allerta sanitaria e nella quale si prevedono diversi vincoli, dal distanziamento alle mascherine, aveva comportato un impegno particolarmente gravoso.

Trimarchi aveva in mano la questione scuola, anch’essa resa “rovente” dagli obblighi previsti per prevenire il contagio. L’edilizia scolastica messinese non è infatti del tutto pronta alle nuove condizioni così come si prospettano problemi anche per il nuovo “arredo” scolastico, a partire dai banchi.

Vincenzo Trimarchi ha rassegnato le proprie dimissioni “per motivi familiari” e ha dichiarato ufficialmente la propria disponibilità per una eventuale collaborazione con il sindaco con il quale – scrive – “ho condiviso il programma elettorale e la sua attuazione in questo scorcio di percorso”.

Toni diversi quelli di Giuseppe Scattareggia. “Caro Sindaco, nella giunta di ieri ho appreso la tua decisione di non voler confermare la fiducia relativamente al mio incarico assessoriale, adducendo insoddisfazione per i contenuti della mia seconda Relazione annuale e quindi del mio lavoro svolto sino ad oggi. Questo mi amareggia ma non mi sorprende, viste le forti pressioni esterne sulla smaniosa e pressante richiesta di mie dimissioni da parte di ambienti fino ad ieri lontani dal nostro progetto. In questi due anni di attività assessoriale, ho portato avanti azioni sempre da te e con te condivise”.

Non è tutto. Il sindaco De Luca avrebbe infatti deciso di revocare a Rossana Carrubba (attuale segretario generale) l’incarico di direttore generale.

Edizioni