« Torna indietro

Movida a Lipari, 1 denuncia, 11 contravvenzioni e varie sanzioni

Movida: locali e automobilisti controllati a LIpari dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo.

I Carabinieri della Stazione di Lipari hanno controllato un locale al fine di verificare l’osservanza delle normative in materia di Covid-19, sensibilizzando gli avventori sul rispetto delle distanze interpersonali. Durante il controllo, i militari dell’Arma hanno accertato l’assembramento di oltre cento persone, prive della prevista mascherina, in violazione delle regole sul distanziamento sociale e pertanto hanno comminato le previste sanzioni pecuniarie nei confronti del titolare del locale.

A seguito di diversi posti di controllo alla circolazione stradale, i Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno deferito due persone per guida sotto l’influenza dell’alcool: si tratta di un 32enne, sanzionato amministrativamente, e di una 41enne, denunciata in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria, poiché, controllata alla guida della propria autovettura e sottoposta all’accertamento tramite etilometro, è risultata positiva con tassi alcolemici superiori ai limiti previsti.

Inoltre due persone, di 18 e 30 anni, sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntori di sostanze stupefacenti, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana, detenute per uso personale, che sono state sequestrate.

Infine, nel corso del servizio sono stati controllati complessivamente 72 automezzi e 135 persone e sono state contestate 11 infrazioni al Codice della Strada, sono stati eseguiti tre sequestri amministrativi per la successiva confisca e sequestrati 3 veicoli perché i conducenti circolavano privi di copertura assicurativa, inoltre, è stato eseguito un fermo amministrativo di un veicolo privo di revisione e ritirate 2 patenti di guida, in vista della successiva sospensione.

Terme Vigliatore, arrestato 23enne per evasione dai domiciliari

Era ristretto agli arresti domiciliari in una comunità terapeutica di Terme Vigliatore. I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Barcellona durante il servizio di controllo non l’hanno trovato nella comunità e lo hanno ricercato rintracciandolo nella stazione ferroviaria di Terme Vigliatore. Per il 23enne C.S., già noto alle forze dell’ordine, è scattato l’arresto, in flagranza di reato, per evasione.

Al termine delle formalità di rito, come disposto dal Sostituto Procuratore di turno, Dott. De Micheli, presso la Procura della Repubblica di Barcellona (ME), l’arrestato è stato condotto presso la Comunità Terapeutica di Terme Vigliatore e ristretto agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Edizioni

x