« Torna indietro

festival giornalisti del mediterraneo

festival giornalisti del mediterraneo

Otranto, al via oggi il Festival Giornalisti del Mediterraneo

Dal dialogo ai tempi del Covid al terrorismo di matrice religioso. Saranno questi i temi principali trattati del Festival Giornalisti del Mediterraneo, al via oggi con la sua dodicesima edizione nella suggestiva location di Otranto. Un’edizione ricca di appuntamenti e che durerà fino al 5 settembre, trattando temi che costituiscono la spina dorsale del dibattito geo-politico, sociale e culturale in corso tra gli addetti ai lavori, non solo in Italia. Accoglienza, diritto all’informazione, uguaglianza sociale, ruolo delle donne e parità di genere, fake news, occupazione e lavoro saranno come sempre i temi caldi del confronto tra esperti previsto quest’anno esclusivamente in Largo di Porta Alfonsina, allo scopo di monitorare e contingentare gli ingressi all’area dei dibattiti secondo le normative di contrasto alla pandemia in corso. Non a caso i due focus principali di quest’anno, che permeeranno un po’ tutti i panel previsti nei cinque giorni del Festival Giornalisti del Mediterraneo, saranno l’emergenza Covid-19 e la sostenibilità ambientale, con particolare attenzione alle coste salentine e in generale a quel Mediterraneo che costituisce il bacino d’elezione dell’iniziativa ideata ed organizzata dal giornalista Tommaso Forte con il patrocinio istituzionale della Regione – Presidenza della giunta regionale – e della Provincia di Lecce, e in partnership con Comune di Otranto, Ufficio della Consigliera di Parità della Regione Puglia, Corpo consolare di Puglia, Basilicata e Molise.

Festival Giornalisti del Mediterraneo, il programma completo

Nutrito anche il parterre di ospiti che si susseguiranno durante i 5 giorni del festival Giornalisti del Mediterraneo. Arriveranno ad Otranto, all’interno di questo nutrito programma, infatti, anche il Ministro italiano per il Sud e la coesione sociale, Giuseppe Provenzano, e la Ministra della Giustizia della Repubblica d’Albania, Etilda Gjonaj Saliu, che si aggiungeranno ai giornalisti di Rai Tg1, Rainews24, SkyTG24, Rai Uno Mattina, La Stampa, La 7, The Post Internazionale, Rai Tg3, Ansa, Rete 4, Mediaset attesi a Otranto in questi giorni insieme a magistrati, diplomatici, avvocati, accademici. Durante il Festival Giornalisti del Mediterraneo sarà inoltre presentato il master in “Peacebuilding and Conflict Management” promosso dalla LUM Jean Monnet – School of Management. “Mediterraneo con la mascherina e scenari geopolitici” è il tema del dibattito d’apertura del Festival, oggi, martedì 1 settembre, alle 20,30. Intervengono Marco Carnelos, ex ambasciatore italiano in Iraq; Fabio Agostini, ammiraglio della Marina Militare e comandante della missione Eunavform-Med IRINI; Paolo Di Giannantonio, Rai Tg1; Paola Moscardino, La 7. Modera Cristina Giudici di NuoveRadici.World. 

Edizioni

x