« Torna indietro

Il Pd di Montemurlo contesta l’incontro promosso da Fratelli d’Italia

« I cittadini si meritano chiarezza e trasparenza! Fratelli d’Italia non può far passare un “comizio” da campagna elettorale per le regionali come un semplice incontro con i cittadini per parlare di sicurezza. È strumentalizzazione politica!».

Esordisce in una nota il segretario dell’Unione comunale del Partito Democratico di Montemurlo, Alberto Vignoli, in merito all’incontro, organizzato per stasera 17 settembre in piazza della Costituzione a Montemurlo da Fratelli d’Italia, formalmente per discutere della rissa avvenuta nei giorni scorsi al giardino “Piccolo principe”, che ha avuto come protagonisti alcuni minorenni.

« L’incontro viene pubblicizzato come iniziativa “apolitica”, cioè priva di ogni connotazione partitica, ma in realtà rientra tra le richieste di concessioni di suolo pubblico fatte da Fratelli D’Italia per lo svolgimento della campagna elettorale per le elezioni regionali di domenica prossima. – aggiunge il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Manuel Fava – Non a caso è prevista la presenza del candidato alle regionali, Matteo Mazzanti – presentato solo con la sua qualifica di consigliere comunale – che, curiosamente, si preoccupa dei problemi del territorio solo a tre giorni dal voto».
Il Partito Democratico ricorda che sulla questione della rissa è già intervenuto pubblicamente il sindaco Simone Calamai che ha promesso una stretta esemplare delle forze dell’ordine e controlli costanti per stroncare sul nascere ogni fenomeno di violenza e intolleranza.
“Usare un singolo episodio, seppur preoccupante, a fini propagandistici, strumentali ed elettorali è alquanto scorretto, soprattutto perchè lo si nasconde dietro una parvenza apolitica.I nostri cittadini si meritano di più” conclude la nota.

x