« Torna indietro

Bologna: Andrea Triossi nominato al Collegio dei revisori dei conti

Bologna. Nel corso della seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato cinque delibere. Tra di esse la nomina di Andrea Triossi nominato al Collegio dei revisori dei conti.

Bologna. Nel corso della seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato cinque delibere. Tra di esse la nomina di Andrea Triossi nominato al Collegio dei revisori dei conti.

La prima riguarda la nomina di Andrea Triossi come nuovo componente del Collegio dei revisori dei conti a seguito di dimissioni e la rideterminazione del compenso dei suoi membri ed è stata approvata all’unanimità, così come la sua immediata esecutività.

Il Consiglio ha poi approvato, con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 3 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia), 5 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e un non votante (gruppo misto-Al centro Bologna), il Bilancio consolidato per l’esercizio 2019. L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 3 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia), 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e un non votante (gruppo misto-Al centro Bologna).

Sono state approvate poi anche tre delibere dei settori Urbanistica e Ambiente.

La convenzione tra Comuni sul rilancio per il 2020-2025 del sistema integrato di gestione delle aree di riequilibrio ecologico, dei siti della rete natura 2000 e delle aree di pregio ambientale della pianura è stata approvata con 24 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 3 non votanti (Lega nord, Fratelli d’Italia). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 24 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 4 non votanti (Lega nord, Fratelli d’Italia). Approvato con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune) e 10 non votanti (Lega nord, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Nessuno resti indietro) il procedimento unico per il riassetto della rete di alta tensione nei Comuni di Bologna e limitrofi. L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 18 voti favorevoli (Partito Democratico) e 10 non votanti (Lega nord, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Nessuno resti indietro). Infine, è stato approvato anche il procedimento unico per l’interramento di un tratto di elettrodotto nell’area Bertalia-Lazzaretto, con 19 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 5 astenuti (Lega nord, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna) e 5 non votanti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro). Stesso esito per l’immediata esecutività della delibera.

Edizioni