« Torna indietro

Partito democratico, Stefano Albano ed Emanuela Di Giovambattista: "non si riesce a garantire l'ordinaria amministrazione"

Partito democratico, Stefano Albano ed Emanuela Di Giovambattista: “non si riesce a garantire l’ordinaria amministrazione”

Ordinaria amministrazione: viene ancora svolta a livello di amministrazione comunale? Stefano Albano ed Emanuela Di Giovambattista (Partito democratico) esprimono la propria opinione, esponendo dati di fatto. Scrivono, appunto, in una nota: “Questa amministrazione comunale non riesce più nemmeno a garantire l’ordinaria amministrazione. La maggioranza è incartata in una crisi che priva la città dei normali meccanismi di governo: si pensi ai tre assessori con deleghe chiave (come il turismo, considerato il boom di quest’estate) sospesi da tre mesi e mai rimpiazzati, o anche alla totale mancanza di una visione di città, in un periodo storico cruciale per definire le nuove vocazioni dell’Aquila. Ora vengono meno anche i servizi essenziali alla cittadinanza; sulla scuola è stato chiesto a tutte le istituzioni di avere un atteggiamento collaborativo e l’apertura posticipata al 24 settembre in Abruzzo ha lasciato tutto il tempo per arrivare preparati a un appuntamento così importante. Ma ciò non non è successo all’Aquila, dove i partiti di maggioranza hanno organizzato una raccolta di firme contro la ministra Azzolina, alcuni sit-in di protesta davanti alle scuole; si sono persino intestati la ricostruzione della scuola di Arischia, la cui messa in opera dei lavori risale alla giunta Cialente, salvo poi arrivare impreparati all’apertura dell’anno scolastico. È triste constatare come gli alunni aquilani non possano contare su servizi ordinari e fondamentali come l’assistenza scolastica per l’autonomia e la comunicazione dei diversamente abili. Quella aquilana è un’amministrazione che neanche più naviga a vista, ormai non naviga più.” 

Edizioni