« Torna indietro

salvini torna nel salento

salvino torna nel salento

Salvini, udienza rinviata al 20 novembre. Il Gup vuole sentire Conte e Toninelli

Rinviata al 20 novembre, nel carcere di Bicocca, l’udienza preliminare a carico dell’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, accusato di sequestro di persona e abuso di ufficio. Questa la decisione del gup, Nunzio Sarpietro che sentirà anche il premier Giuseppe Conte e gli ex ministri Toninelli e Trenta

Rinviata al 20 novembre, nel carcere di Bicocca, l’udienza preliminare a carico dell’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, accusato di sequestro di persona e abuso di ufficio. Questa la decisione del gup, Nunzio Sarpietro che sentirà anche il premier Giuseppe Conte e gli ex ministri Toninelli e Trenta, il 4 dicembre sarà la volta del ministro degli Esteri Luigi Di Maio e della ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese. Si tratta di un “approfondimento istruttorio”. Il Gup ha così accolto le richieste delle parti.

Il caso Gregoretti.

La vicenda fa riferimento all’accusa contro Salvini di aver abusato dei suoi poteri per privare della libertà libertà personale i 131 migranti a bordo della Gregoretti dalle 00:35 del 27 luglio 2019 fino al pomeriggio del 31 luglio” successivo, quando alla nave della Guardia costiera italiana arrivò l’autorizzazione allo sbarco nel porto di Augusta.

Accuse che l’ex ministro ha sempre respinto con forza, come ha ribadito nella sua memoria difensiva di 50 pagine depositata alla segreteria del Gip di Catania spiegando che “non si è verificata alcuna illecita privazione della libertà personale, sottolineando di avere agito nell’interesse della Nazione.

La sua difesa si potrebbe sintetizzare su questa linea: a bordo della nave Gregoretti c’erano due scafisti fermati dopo lo sbarco, i 100 migranti sono rimasti sulla nave senza pericoli e con la massima assistenza, solo il tempo necessario per concordare con altri Paesi europei il loro trasferimento.

Tutto col placet del governo italiano, tanto da mettere in evidenza il ruolo decisivo del Ministero dei trasporti nell’assegnazione del Pos , il porto sicuro.

Edizioni