« Torna indietro

Alal Diocesi di Caserta mons. Tommaso Caputo

Un nuovo amministratore per la Diocesi di Caserta: mons. Tommaso Caputo

Alla Diocesi di Caserta mons. Tommaso Caputo come amministratore e guida spirituale

Il buon giorno si vede dal mattino, si dice così. E a quanto pare, ancora una volta, novità giungono alla Diocesi di Caserta.

E oggi, che è la festività della Beata Vergine Maria del Rosario, arriva anche una comunicazione che in brevissimo tempo, pone fine alla vacanza di una guida per la Diocesi di Caserta.

Mons. Tommaso Caputoarcivescovo prelato di Pompei, inaftti, è stato nominato Amministratore apostolico della Chiesa di Caserta, dopo la prematura scomparsa del Vescovo Giovanni D’Alise, la scorsa domenica 4 ottobre.

Questa mattina è stata comunicata la decisione di Papa Francesco, in attesa della nomina di un Vescovo titolare.

A darne notizia alla comunità don Nicola Lombardi che così annuncia la scelta di Papa Francesco:

“Il Cristo, buon Pastore, ama la sua Chiesa e sempre vigila su di essa. In questo tempo di dolore e di prova per le nostre comunità ecclesiali per il distacco dal fratello vescovo Giovanni, il Santo Padre ci ha donato come amministratore e guida spirituale il carissimo vescovo prelato Tommaso CAPUTO, prelato di Pompei. Lo salutiamo con affetto e lo accogliamo con spirito di fede. Di sicuro ci porterà la consolazione del Signore e ci aiuterà ad avere un approfondito sguardo di speranza cristiana sulla nostra amatissima Diocesi di Caserta. La Vergine del Rosario custodisca lui e noi”.

La riconoscenza della Diocesi

“La Diocesi di Caserta ringrazia il Santo padre per la Sua nomina – ha detto monsignor Vella, vicario generale della Diocesi di Caserta che insieme al clero accoglie il nuovo amministratore – e Lei per il servizio che svolgerà nella nostra comunità”.

Sabato 10 ottobre alle 19 una messa in Cattedrale

Sabato prossimo, dieci ottobre, alle 19, il nuovo amministratore apostolico della diocesi concelebrerà una santa messa in cattedrale con il clero e i fedeli, ovviamente rispettando le normative anti covid, per incontrare la comunità.

“È dunque un tempo di preghiera e di preparazione ad accogliere il Vescovo che il Papa designerà – ha commentato monsignor Caputo – È un tempo che ci rende, a maggior ragione, più uniti e solidali nella ricerca dell’essenziale. Confido che, sulle tracce lasciate da Monsignor D’Alise, potremo insieme allungare il tratto di strada verso l’edificazione del Regno di Dio, il vero orizzonte a cui ogni diocesi è chiamata a guardare. È con questa fondata e allo stesso tempo umile speranza che mi accingo a svolgere, tra di voi, un servizio per il quale mi affido fin d’ora alla protezione della Vergine del Santo Rosario e dei patroni San Michele Arcangelo, Sant’Anna e San Sebastiano”.

Biografia

Nato ad Afragola (NA), arcidiocesi di Napoli, il 17 ottobre 1950; ordinato presbitero il 10 aprile 1974;
eletto alla Chiesa titolare di Otricoli con titolo personale di arcivescovo e nominato nunzio apostolico in Malta e Libia il 3 settembre 2007;
ordinato vescovo il 29 settembre 2007;
trasferito a Pompei il 10 novembre 2012.

Attuali incarichi

Membro della Commissione Episcopale per l’evangelizzazione dei popoli e la cooperazione tra le Chiese. Delegato Pontificio per il Santuario della Beata Maria Vergine del Santo Rosario di Pompei

Edizioni