« Torna indietro

Dolo, la Giunta Comunale: «Chiediamo rassicurazioni per il nostro ospedale»



Sembra che a giorni l’ospedale di Dolo possa tornare a essere, considerato il numero crescente dei contagi, centro Covid. La Giunta Comunale, a proposito, dichiara quanto segue:
“Dolo, in una condizione di emergenza, farà la propria parte come l’ha già fatta in primavera.
Certamente questa è emergenza, ma a differenza delle precedente, è annunciata. A oggi, però, non sappiamo – nonostante ci sia stato il tempo per prepararsi – se regione e azienda abbiano provveduto a rendere i posti letto dedicati meno “precari” che a primavera, così da non inibire completamente tutte le funzioni “ordinarie” dell’ospedale.
Non solo: non sappiamo se ci siano ventilatori a sufficienza; se ci siano i macchinari per processare velocemente i tamponi, che in un ospedale dedicato sono un prerequisito indispensabile; se sia stato potenziato il personale in modo da non portare allo stremo medici e infermieri, come già accaduto.
Ci auguriamo che, in questo senso, il nostro appello insieme a quelli dei lavoratori dell’ospedale di Dolo e dei sindacati, non siano stati lasciati cadere nel vuoto e che la situazione che si presenterà a novembre non sia la stessa di primavera.
Aspettiamo sempre, dallo scorso aprile, un formale impegno da parte della regione per il ‘post Covid’ del nostro ospedale.
Sono passati oltre 180 giorni e non abbiamo ancora ricevuto una risposta che non fosse una frettolosa battuta in conferenza stampa o una generica rassicurazione in campagna elettorale”
.

Edizioni