« Torna indietro

Città

Carlo Marino

Il sindaco Marino invita i cittadini a spendere in città e ad anticipare le visite al cimitero

Il messaggio alla città del sindaco Marino. Nuovi contagi. Invito a fare acquisti in città e situazione cimiteri

Nel suo messaggio ai cittadini Casertani, il sindaco di Caserta, anche oggi ha ribadito il numero in salita dei positivi nella città. Ha sottolineato l’esigenza di “mantenere le distanze, indossare le mascherine e igienizzarsi le mani” perchè, ha sottolineato Carlo Marino “tanti sono i positivi, che, inconsapevolmente, non avendo sintomi, possono contagiare persone fragili come gli immunodepressi, le persone anziane e chi ha patologie gravi”.

La questione scuola

Ancora ha parlato della scuola in presenza, per quanto riguarda le elementari, sottolineando, però che i “dati vanno esaminati con attenzione perchè i numeri forniti dalle Asl sono complessi. Ci sono bambini risultati positivi, o genitori di bambini che vanno a scuola o personale Ata. Insomma il mondo della scuola è attenzionato e ci sono dati che dimostrano che dal 24 settembre i numeri sono cresciuti proprio in quel mondo”.

E “quindi, l’unità di crisi, con le Asl, con la responsabile delle scuole, la dottoressa Franzese e il presindente De Luca, – ha spiegato Marino – hanno condiviso che per ora andranno a scuola solo i bimbi fino a 6 anni e poi si valuterà nell’arco di dieci giorni se potrà cambiare la situazione, valutando sempre, i dati epidemiologici”.

Spendete i vostri soldi in città

E inoltre, il sindaco della città di Caserta ha speso parole per i commercianti che, stanno pagando il prezzo più caro, in termini economici, di questa pandemia, invitando tutti a non andare nei centri commerciali ma a spendere i propri soldi nei negozi della città.

“Non andate nei centri commerciali – ha detto il sindaco – sia perchè la contaminazione è facile, sia perchè togliamo soldi alla nostra città. Concentriamoci su Caserta, spendiamo nelle nostre attività. Nel momento della sofferenza la comunità deve restare unita, anche nell’aspetto economico”.

Una promessa per tutti

E poi fa una promessa a tutti “non lasceremo nessuno indietro. Saremo vicino ai disagiati, ai meno abbienti, ai più deboli. C’è una grande rete associazionistica dal gran cuore e il Comune, lo Stato e la regione saranno accanto ai più deboli. Abbiamo già attivato un centro operativo comunale e con Croce Rossa Italiana abbiamo già messo in campo un progetto per stare accanto nelle prossime settimane a chi ne avrà bisogno”.

Cimiteri

E per quanto riguarda la ricorrenza dei defunti, i cimiteri rimarranno aperti ma l’invito del sindaco Marino è “non aspettate i giorni 1 e 2 novembre per andare ai cimiteri, ma andateci già domani o dopo il 2 novembre. Non creiamo inutili assembramenti”.

Edizioni

x