« Torna indietro

Casale, uccide il marito con 30 coltellate. Gelosia e soldi i moventi

Motivi passionali, ma anche economici alla base della tragedia che si è consumata a Casale Monferrato. Il 43enne Luca Meloni ha ucciso con 30 coltellate il marito, con cui si era sposato appena tre anni fa, Fabio Spiga, coetaneo dell’uomo accusato di omicidio.

Il corpo di Fabio è stato trovato in camera da letto, in via Caccia, dopo che l’assassino aveva confessato con una telefonata alla Polizia, dopo un’attesa di quasi due giorni. Meloni in un primo momento aveva cercato di depistare le indagini, avrebbe parlato ad amici di un generico “infarto” del marito, con la promessa che sarebbe tornato oggi a farsi vedere. E’ stato un tentativo, poi l’omicida si è convinto a confessare tutto.

Anche la dinamica dell’omicidio: una lite prima di cena, poi Meloni era uscito per passare un paio d’ore con gli amici in un bar, e al ritorno, intorno alle 22, l’accoltellamento, di ferocia inaudita, presumibilmente per gelosia nei confronti di un altro uomo.

Edizioni

x