« Torna indietro

I veri vincitori della Guerra Fredda? JR e Sue Ellen. Lo rivela Gorbaciov

Chi ha vinto la “Guerra fredda”? La risposta, sorprendente, è: “Dallas”, la serie tv su successi e disgrazie dei ricchi americani che ci ha tenuto compagnia (fin troppo) per decenni. A pensarlo non è un critico televisivo o uno storico, ma addirittura l’ex presidente dell’allora Unione Sovietica, Michail Gorbaciov.

A rivelarlo è stata la rockstar di Eurythmics, David Stewart, che dice di averlo sentito dire proprio all’ex numero uno dell’Impero in dissoluzione: il popolo russo davanti allo schermo si convinse che negli Stati Uniti si viveva esattamente così, nel lusso più sfrenato, come in “Dallas”. Cominciarono ad avere simpatie per gli americani e, di fatto, cambiarono la Storia. Peccato che “Dallas” fosse solo una fiction e neanche troppo intrigante.

Prodotta dal network CBS tra il 1978 e il ’91, “Dallas” ci ha raccontato le vicende dei petrolieri miliardari Ewing, gli intrighi all’interno della famiglia e le rivalità all’esterno. Gli attori Larry Hagman, il celeberrimo JR, Ken Kercheval e Linda Gray furono i protagonisti della fortunata serie, che si consumò in quegli anni, a livello televisivo, ma ritornò, con sorti alterne, otto anni fa per risolvere il problema del secolo: chi ha ucciso JR?

Fortuna che intanto l’Unione Sovietica sia diventata Russia e si sia dimenticata delle passioni sullo schermo di quel tempo. Il bello è che erano programmi pirata. Per lo Stato era impensabile che i russi potessero vedere e magari apprezzare un sistema di vita “decadente e immorale” come quello americano.

Stewart ha anche spiegato che all’epoca, quando ci andava per via dei concerti, notò che “alcune antenne pilota messe nelle chiese impedivano la trasmissione di programmi non sovietici”. Il fatto che molti rischiassero la galera per poter avere cassette di “Dallas” spiega la profonda crisi di quegli anni.

Edizioni