« Torna indietro

Macerata, il Comune aiuta i commercianti a diventare “digitali”

I commercianti ed esercenti maceratesi potranno inviare online le loro adesione al progetto del Comune “Il commercio incontra il digitale” per creare un mercato virtuale di cui possono beneficiare tutti gli esercizi commerciali di Macerata e le attività di ristorazione. Il progetto è voluto dall’Amministrazione comunale, curato e coordinato dall’assessore alle attività produttive Laura Laviano, e vuol venire incontro alle difficoltà che i commercianti ed esercenti si trovano ad affrontare in questo periodo di emergenza epidemiologica. La volontà è anche quella di guardare al futuro consci del fatto che tali innovazioni saranno in grado di portare sviluppo.

Compilando un form pubblicato nel sito del comune www.comune.macerata.it si potrà entrare in una rete che coniuga il mondo digitale con la tradizione e il rapporto concreto e reale della vendita diretta al pubblico.

Le attività potranno inserire la loro ragione sociale e descrivere il servizio che offrono. Sarà una vera e propria vetrina interattiva, facilmente accessibile e di rapida consultazione, che riporta i dati delle ditte con recapiti telefonici, rimandi ai social e ai siti web, orari e modalità di effettuazione delle consegne, oltre a eventuali altre note che i gestori vorranno mettere in evidenza. 

La seconda azione di progetto riguarda la collaborazione con Cyrco, la start-up vincitrice del bando “Start” del Comune di Macerata, che proporrà ai commercianti l’utilizzo gratuito per tre mesi della Cyrco app dedicata al mondo produttivo. Uno strumento innovativo e che fa leva sul digitale – oggi ambito essenziale da cavalcare per essere appetibili sul mercato – attraverso il quale proporre promozioni, offerte, iniziative commerciali e informazioni alla propria clientela.

Grazie alla partnership con il Comune, Cyrco metterà a disposizione di tutti gli esercenti interessati tre mesi di prova senza alcun vincolo di successiva conferma del rapporto in caso di volontà di interruzione.

Il terzo step – la cui operatività è prevista per il mese di gennaio – consiste nel fornire un servizio di consegna a domicilio effettuato su tutto il territorio comunale tramite un operatore professionale del settore. Anche in questo caso sarà offerto un periodo di prova gratuita della durata di almeno un mese senza l’obbligo di confermare la collaborazione se non interessati. Quest’ultima iniziativa, almeno inizialmente, sarà rivolta soltanto agli esercenti di attività diverse dalla ristorazione e dal commercio di prodotti alimentari, per ragioni logistiche e di carattere igienico-sanitario.

Gli uffici competenti sono al lavoro per individuare le disponibilità degli operatori interessati ad assicurare la consegna a domicilio. A tale scopo, si invitano i commercianti potenzialmente interessati alla prova gratuita del servizio a comunicare quanto prima il proprio nominativo all’Ufficio SUAP Attività Produttive (attivitaproduttive@comune.macerata.it.)

Edizioni