« Torna indietro

Accordo raggiunto con Terna

Accordo raggiunto con Terna

Piste ciclabili e riqualificazione urbana come opere compensative

Toscana e Sardegna protagoniste dell’importante progetto che renderà più efficiente e meno costoso il sistema elettrico italiano: il Sa.Co.I 3. Il progetto ha previsto due cavi marini di collegamento tra la Corsica e l’Italia continentale (approdo di Salivoli); due cavi terrestri in corrispondenza dell’approdo dei cavi marini a Salivoli e relativo punto di transizione aereo/cavo; una stazione di conversione alternata/continua localizzata in adiacenza all’esistente stazione elettrica di Suvereto e relativi raccordi.

“Il Sa.Co.I 3 porterà molti benefici al sistema elettrico italiano: una riduzione delle perdite di rete; una riduzione del rischio di energia non fornita; una maggiore integrazione delle fonti rinnovabili – commenta il vicesindaco Giuliano Parodi – conosco bene il progetto che ho seguito già da sindaco di Suvereto e grazie agli ottimi rapporti e alla collaborazione con Terna, in questi mesi abbiamo svolto un’importante trattativa con la società fino a raggiungere un accordo soddisfacente sulle opere compensative per il Comune di Piombino, 280 mila euro a disposizione per riqualificazioni urbane.”

“L’opera sarà realizzata sfruttando l’attuale infrastruttura del Sa.Co.I 2, con l’ammodernamento delle stazioni di transizione e la posa di nuovi cavi terrestri e marini – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Marco Vita – un progetto che consentirà una capacità di trasporto complessiva fino a 400 MW.”

“L’accordo raggiunto con Terna, sancito da una convenzione che porteremo in approvazione nel prossimo Consiglio comunale – continua Parodi – prevede il finanziamento di piste ciclabili che si innesteranno sui percorsi del Promontorio di Baratti e che vedono già stanziate a bilancio le somme per il rifacimento della segnaletica e la sistemazione della rete dei percorsi. Un’operazione virtuosa finalizzata ad incentivare il turismo sportivo legato al trekking e alla mountain bike.”

“Non solo pista ciclabile – conclude l’assessore Vita – ma una completa riqualificazione del parco del Vallone con potenziamento delle alberature, una pista ciclabile che lo percorre per tutto il suo sviluppo oltre alla diramazione per collegare la spiaggia di Calamoresca. La pista che vedrà piantumati alberi su entrambi i lati in modo da formare una galleria verde che sarà realizzata con materiali speciali utilizzati nelle zone con vincolo paesaggistico, e avrà un’importante valenza viabilistica in quanto collega il villaggio dei Cavalleggeri con la spiaggia di Salivoli e Calmoresca.”

“La sinergia con Terna ha permesso il raggiungimento di questo importante risultato – conclude il sindaco Francesco Ferrari – la mobilità lenta e il turismo ad essa collegato sono un asset su cui stiamo puntando molto, difatti sono in progettazione anche altri rami di piste ciclabili, le più importanti che vedranno la luce nei prossimi anni sono quelle del Golfo di Baratti e della frazione di Populonia”.

Edizioni

x