« Torna indietro

QUERCE AL MERITO PER 13 DIRIGENTI VENETI

Su proposta dei vertici federali, la Commissione onorificenze della Fidal ha attribuito, con tempistiche ridotte, la Quercia al Merito atletico di II grado al Presidente regionale Christian Zovico, quale tangibile forma di ringraziamento per l’eccellente opera svolta alla guida del Comitato Veneto nell’ultimo quadriennio.

Su proposta dei vertici federali, la Commissione onorificenze della Fidal ha attribuito, con tempistiche ridotte, la Quercia al Merito atletico di II grado al Presidente regionale Christian Zovico, quale tangibile forma di ringraziamento per l’eccellente opera svolta alla guida del Comitato Veneto nell’ultimo quadriennio.

Quella di primo livello era stata conferita nel 2014, su proposta della Fidal regionale, in virtù degli ampi meriti acquisiti alla guida di Atletica Vicentina. Sotto la sua presidenza nel giro di pochi anni il sodalizio berico, da un medio livello regionale, aveva raggiunto i vertici nazionali, con molti atleti proiettati in maglia azzurra a partire da Matteo Galvan, moltissimi titoli tricolori individuali e di squadra con significative presenze anche nella Coppa Campioni Europea Under 20. Ringrazio il Presidente Giomi e la Fidal nella sua interezza per questo riconoscimento che mi è stato comunicato in occasione dell’ultima seduta del Comitato Nazionale di fine dicembre. Mi sento in obbligo di dedicare questa onorificenza alle tantissime persone con cui ho felicemente interloquito in questi anni e con cui sono certo di aver contribuito a costruire assieme a loro qualcosa di utile per l’Atletica regionale e per quella nazionale”. Queste le parole dell’avvocato vicentino ai vertici del movimento regionale dall’inverno 2016.

I riconoscimenti per il Veneto non sono certo mancati in questa tornata di assegnazione delle Querce al Merito Fidal che hanno premiato i meriti di dodici dirigenti veneti. Su proposta del Comitato regionale, hanno conseguito il secondo livello anche dirigenti storici come Guerrino Boschiero (Biotekna Marcon) ed Ettore Sommacal (Athletic Club Firex Belluno), su iniziativa congiunta con il Presidente provinciale Giulio Imperatore. Sempre nel Bellunese premiato il consigliere regionale Giulio Pavei, valido membro del Consiglio di Presidenza della Fidal Veneto e responsabile della Commissione No Stadia, dando anche spazio per il secondo grado al Presidente del CP Vicenza, Luigi Cerin.

Entrano nel contesto dei dirigenti premiati con l’onorificenza federale, con l’assegnazione di primo grado, anche altri otto dirigenti. Per il veronese il consigliere regionale Mariano Tagliapietra e il Presidente del Comitato provinciale Stefano Stanzial. Nel Vicentino premiati i meriti di Gianni Faccin, non solo apprezzato tecnico del mezzofondo, ma anche come capace dirigente della Polisportiva Dueville.

Nel Padovano entrano il consigliere regionale Mattia Picello, apprezzatissimo responsabile della Commissione attività e regolamenti e molto attivo in tutte le occasioni, e Adriano Saccon, una vita divisa tra la Sanp e il Comitato provinciale di Padova. Nel Veneziano il riconoscimento è andato a Luigi Molena, da alcuni anni presidente dell’Atletica Riviera del Brenta. Infine Belluno di nuovo protagonista con personalità del calibro di Claudio Biesuz, ottimo presidente dell’Ana Feltre e impegnato anche nel Comitato provinciale di Belluno, e Johnny Schievenin, anima del Gs La Piave 2000 e organizzatore di importanti manifestazioni di running.

Edizioni

x