« Torna indietro

coronavirus a Latina

Covid, nuova variante in Francia? In Usa più morti che nella Seconda guerra mondiale

Una nuova variante del virus che sta contagiando la Francia? E’ ciò che si chiedono gli esperti dopo aver visto che in alcune zone del Paese c’è una media di nuovi positivi più alta del normale. Si è sospettato che fosse l’ormai nota “variante inglese”, ma l’ipotesi, dopo analisi accurate, è stata scartata. Obbligatorio il tampone da domenica per “tutti i viaggi non essenziali” in arrivo da Paesi dell’Unione europea. 

Negli Stati Uniti i morti per Covid, ormai 405mila, hanno superato i caduti nella Seconda guerra mondiale. Il dramma che stiamo vivendo è nelle cifre. Fortunatamente in Germania calano i contagiati, anche se la differenza tra Regioni (Turingia e Brandeburgo sono in testa a nuovi positivi) rimane significativa. A sorpresa, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha aperto all’uso del vaccino russo: “Se sarà approvato dall’Ema, potremo parlare di accordi sulla produzione e anche dell’uso. Al di là delle differenze politiche che sono ampie, possiamo certamente lavorare insieme in una pandemia, in un settore umanitario”.

L’evoluzione del virus preoccupa tutti, tanto da fare prospettare alla presidente della Commissione Eu, Ursua von der Leyen, un’Europa “a colori”, con restrizioni per i viaggi non essenziali. Il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc) ha ammonito: “Un aumento delle infezioni che può portare a un numero crescente di ricoveri e morti in tutti i gruppi di età, in particolare tra i più anziani”. 

Edizioni

x