« Torna indietro

Noi Marche, Civitanova punta sul cicloturismo. Capofila di un progetto pilota

Adesioni più che raddoppiate negli ultimi mesi per il protocollo d’intesa “Noi Marche”, che vede la città di Civitanova capofila di numerosi progetti turistici del territorio maceratese e fermano. Da otto Comuni fondatori, il progetto è arrivato a comprenderne ventidue, annettendo una realtà importante come quella del capoluogo maceratese. L’obiettivo ora è quello di attrarre anche la provincia di Ancona.

“Un progetto molto interessante – ha dichiarato il sindaco Fabrizio Ciarapica, complimentandosi con Loredana Miconi, account manager della Miconi srl che segue i rapporti con i comuni e coordina le iniziative – a cui Civitanova ha creduto sin dall’esordio e che vede finalmente la proficua collaborazione di tante altre realtà locali. Una crescita che auspicavamo e che acquista un peso decisivo in questo difficile momento, in cui il comparto Turismo è stato di nuovo congelato a causa della recrudescenza invernale dell’epidemia da Covid, dopo la discreta ripresa dell’estate 2020 che aveva fatto molto sperare gli operatori. Proprio in questo momento di crisi, una realtà come questa di Noi Marche che promuove il territorio e apre nuovi fronti come quello del cicloturismo è importante non solo per i confini provinciali ma per la Regione Marche nella sua interezza, poiché va a creare una rete fortemente operativa”. Molti altri comuni sono in fase di adesione e stanno valutando una loro possibile partecipazione.

Oltre al comune di Civitanova Marche, capofila del protocollo d’intesa, e agli altri comuni fondatori: Appignano, Cingoli, Fiastra, Montegranaro, Morrovalle, Penna San Giovanni e Sarnano,  nuovi Comuni hanno chiesto di entrare: Macerata, Colmurano, Francavilla d’Ete, Loro Piceno, Montegiorgio, Potenza Picena, Ripe San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano, San Ginesio, San Severino Marche, Treia e Urbisaglia.

Un aspetto molto importante che il protocollo Noi Marche vuole sviluppare è quello legato al cicloturismo. Già lo scorso anno, grazie all’iniziava chiamata “Noi Marche Bike Life” è stato tracciato un itinerario cicloturistico di circa 260 km, con partenza dal mare (Civitanova Marche) fino a raggiunge i Monti Sibillini, passando per tutti i Comuni promossi, coinvolgendo gli operatori locali, i produttori e gli artigiani. I percorsi sono scaricabili attraverso un QRcode e con tracce GPX, il turista avrà la possibilità di avere tutte le informazioni utili per creare il proprio viaggio.

Sono stati ideati anche pacchetti turistici in collaborazione con alcune agenzie di viaggio locali per dare un servizio anche al viaggiatore che ha bisogno di un viaggio organizzato.

Noi Marche Bike Life ha sostenuto e formato 70 strutture ricettive dei Comuni soci che si sono trasformate in bike hotel e bike friendly. Tutto questo sarà realizzato anche per i nuovi comuni che hanno deciso quest’anno di entrare a far parte del protocollo d’intesa. Inoltre saranno realizzati per ogni comune due percorsi cicloturistici e un percorso per mountain bike.

Negli itinerari saranno fornite informazioni su cosa visitare, dove mangiare, dove acquistare prodotti tipici, dove contattare una guida cicloturistica e molto altro ancora.

Edizioni

x