« Torna indietro

ZOOMARINE PER CONOSCERE E TUTELARE GLI SCOIATTOLI VOLANTI

Un percorso educational per imparare a curare al meglio i piccoli scoiattoli. Un’iniziativa per sensibilizzare genitori e figli sulle attenzioni da riservare agli animali domestici.

Sono Simon, Theodore, Alvin e Jeanette, una delle novità della stagione 2021… ovvero i 4 piccoli scoiattoli volanti protagonisti del nuovo habitat dedicato da Zoomarine a questi simpatici e celebri mammiferi, spesso mascotte che tengono compagnia ai bambini.

Il Parco di Roma è il primo in Italia ad aver messo a punto un programma di educazione e conservazione guidato di biologi ed educatori, tutto dedicato a questa specie. Le famiglie che visiteranno Zoomarine avranno, quindi, l’opportunità di prenotare un incontro e vivere un’esperienza ravvicinata apprendendo curiosità e informazioni per la salvaguardia e la delicata cura di questi simpatici animali.

Tantissimi scoiattoli volanti vengono, infatti, smarriti proprio a causa delle loro piccole dimensioni. Altrettanti vengono purtroppo abbandonati per mancanza di informazioni da parte dei proprietari, come ad esemplo, che sono animali che hanno bisogno di temperatura e illuminazione specifica. Ed è per questo che Zoomarine è pioniere nel campo e ha assunto l’impegno di sensibilizzare i propri ospiti sulla cura di questi piccoli mammiferi.

Gli scoiattoli volanti, nonostante il nome, non possono volare. Prendono la denominazione dalla membrana estensibile, chiamata Patagio, di cui sono provvisti, che gli consente di aumentare la dimensione del loro corpo e la resistenza al vento, permettendogli di spiccare salti planati fra la vegetazione.

Non si spingono mai in ambienti aperti poiché in tali aree non possono spostarsi planando tra gli alberi, su cui si muovono rapidamente tra i rami. Come gli altri scoiattoli, si nutrono principalmente di frutta fresca e secca.

x