« Torna indietro

estorsione

Tenta l’estorsione di mille euro con un motorino rubato, arrestato peruviano di 31 anni

Arrestato per tentata estorsione con il metodo del cosiddetto “cavallo di ritorno”.

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Firenze Legnaia hanno proceduto all’arresto di un peruviano 31enne, colto nella flagranza del reato di tentata estorsione.

La vittima, nel pomeriggio di ieri, si recava presso il Comando Stazione di Legnaia ove, alla fine dello scorso mese di febbraio, aveva denunciato il furto del proprio motociclo.

Nella circostanza, riferiva di essere stato contattato, tramite piattaforma Messenger, da un soggetto il quale, dopo aver indicato di aver acquistato il motociclo tramite sito internet e di essersi accorto successivamente del provento delittuoso, chiedeva la somma di 1.000 euro per la restituzione.

Tenta l’estorsione ma trova i carabinieri

I due si accordavano, dopo aver scambiato i numeri di telefono cellulare, per provvedere allo scambio in serata, attorno alle 21, nella zona dell’Isolotto.

In virtù dell’accordo, i Carabinieri organizzavano, dopo aver fotocopiato le banconote, un servizio di osservazione nel luogo e nell’orario determinato.

Nel corso dell’attività veniva effettivamente riscontrato l’incontro e il successivo intervento degli operanti avveniva poco prima dello scambio.

L’autore del reato, condotto in caserma, ammetteva di aver commesso anche il furto del motociclo e veniva posto in stato di arresto e successivamente condotto presso la Casa Circondariale di Firenze Sollicciano.

Edizioni

x