« Torna indietro

Minacce al padre e botte al fratello maggiore per i soldi. Arrestato 40enne di Nardò

Dopo gli ultimi episodi di maltrattamenti in famiglia nel Salento che hanno visto come vittime delle donne, un altro episodio di minacce al padre e violenza ad altri famigliari. Il motivo scatenante delle violenze sono i soldi che, il protagonista di questa vicenda, voleva estorcere ai suoi cari. L’episodio è avvenuto a Nardò, dove il 40enne arrestato ha estorto, con minacce al padre, dei soldi e poi ha preso a botte il fratello maggiore. L’uomo non era nuovo a questi episodi, tanto che già lo scorso 4 marzo, era stato denunciato in stato di libertà per le ripetute richieste estorsive nei confronti del padre pensionato e convivente.

Minacce al padre e botte al fratello che è stato portato in Ospedale

Questa volta le minacce al padre si sono manifestate con la richiesta di 150 euro che il pover’uomo, temendo ritorsioni e violenze, si è impegnato a recuperare. Il padre, però, è riuscito a recuperarne solo 100 ed il 40enne neretino, non contento di quanto ottenuto, dapprima ha minacciato il fratello maggiore, sorprendendolo poi per strada e malmenandolo. Qui, sono intervenuti i Carabinieri di Nardò che lo hanno condotto in Caserma. Il fratello maggiore malmenato ha riportato diverse lesioni giudicate guaribili in 8 giorni dai sanitari dell’ospedale di Copertino. L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato ristretto presso la casa circondariale di Lecce.

x