« Torna indietro

Napoli-Crotone 4-3, Pasqua di “terrore” per gli azzurri

In una partita rocambolesca gli azzurri la spuntano grazie alla rete di un difensore: Di Lorenzo.

NAPOLI-CROTONE: 4-3

MARCATORI: Insigne 19′ (N), Osimhen 22′ (N), Simy 25′ e 48′ (C), Mertens 34′ (N), Messias 59′ (C), Di Lorenzo 72′ (N).

Dopo le pause delle nazionali il Napoli ritorno in campo al Maradona contro il Crotone. Assente Koulibaly per squalifica, Gattuso rispolvera Manolas al fianco di Maksimovic. In attacco spazio ad Osimhen come prima punta, con Insigne, Politano e Mertens alle sue spalle.

Napoli-Crotone: primo tempo

Il Napoli parte bene e crea diverse situazioni pericolose già nei primi minuti. Il gol arriva al 19′: Di Lorenzo con un bel dribbling si crea lo spazio per il cross sul quale si avventa Insigne, che batte Cordaz con un destro potente che passa in una selva di gambe e finisce la sua corsa in rete.

Al 22′ bellissima azione corale degli azzurri che porta al raddoppio di Osimhen, lesto a deviare in porta un assist al bacio del Magnifico.

Sembra tutto facile, anche troppo, così Manolas decide di mettere un po’ di pepe alla partita e con un rinvio maldestro dà il via all’azione del Crotone che accorcia con Simy. Al 34′ mette le cose a posto Mertens, che realizza una punizione magistrale per il 3-1. Al 42′ ancora il belga vicino al gol, ma il suo tiro ravvicinato viene sputato fuori dalla traversa.

Napoli-Crotone: secondo tempo

Nella ripresa Cosmi inserisce Pedro Pereira e Vulic cambiando il volto della squadra, mentre il Napoli sembra essere rimasto negli spogliatoi.

Al 48′ Simy vince il corpo a corpo con Manolas, lento e molle, per depositare in porta la rete del 3-2. Il Napoli traballa e concede l’ennesimo regalo della stagione. Maksimovic si addormenta e permette a Messias di involarsi solo verso Meret per la rete del 3-3.

Gattuso gioca al rischiatutto inserendo Lozano ed Elmas, ma paradossalmente a togliergli le castagne dal fuoco è un difensore: Di Lorenzo. Il terzino al 72′ si mette in proprio e con un sinistro chirurgico beffa Cordaz per il 4-3 finale.

Il Napoli porta la vittoria a casa sudando più del dovuto, rinnovando la tradizione pasquale col brivido. Proprio in questo periodo si giocarono altre partite non adatte ai deboli di cuore: Napoli-Lazio 4-3 e Torino-Napoli 3-5.

Continua la rincorsa del Napoli ai primi 4 posti in un finale di campionato che si preannuncia infuocato e combattutissimo.

x